Passioneinter.com
I migliori video scelti dal nostro canale

inter news

Accadde Oggi – 14 dicembre 1997: Inter-Roma 3-0, manca Ronaldo? No problem. Djorkaeff, Branca e Zamorano schiantano Zeman

I nerazzurri guidati da Simoni, grazie al successo di S. Siro mantengono la testa della classifica

Andrea Ilari

"La stagione '97-'98 non sarà una stagione come tutte le altre per i tifosi dell’Inter. Segnata indelebilmente come sarebbe stata da alcuni eventi: da un lato l'arrivo dal Barcellona di Ronaldoil Fenomeno nell’estate 1997 e la conquista della Coppa Uefa contro la Lazio, dall’altro la perdita dello Scudetto nello scontro con la Juventus. Contrassegnata dal tristemente noto episodio tra Iuliano e Ronaldo.

"Un testa a testa, quello con i bianconeri, che durerà fino a fine campionato, e che darà vita a una stagione intensa. Tra le varie gare giocate e vinte dai nerazzurri durante quell'annata, sicuramente da ricordare Inter-Roma del 14 dicembre 1997. A S. Siro, senza Ronaldo, i nerazzurri fronteggiarono la Roma di Zeman, con l’obiettivo di continuare un percorso che li vedeva primi in classifica nella prima parte di stagione. E gli uomini di Simoni, in campo per la dodicesima giornata del girone di andata della Serie A, non disattesero le attese.

"Sarebbe stata una gara senza storia, contrassegnata dalle reti di Djorkaeff – che proprio nell’ultimo incontro contro i giallorossi aveva messo a segno uno dei gol più belli della storia dell’Inter – Branca e Zamorano. Il primo squillo al minuto 41’: svirgolata di Petruzzi che apre il campo a Simeone che si invola verso Konsel. Il portiere lo butta giù in area e per Messina di Bergamo è calcio di rigore. L’armeno di Francia realizza e porta in vantaggio i nerazzurri.

"Nel secondo tempo, l’inerzia della gara non cambia: al minuto 49 Branca insacca al volo di sinistro, su assistenza di testa di Sartor. Poi, con i giallorossi rimasti in 10 per le espulsioni di Pivotto e di Francesco Totti, al 71’ il gol del definitivo 3 a 0 messo a Segno da Zamorano. Zanetti si invola sulla sinistra e offre all’attaccante cileno ben piazzato dentro l’area la palla per chiudere la gara. Grande gioia per S. Siro e l’Inter tutta, che avrebbe mantenuto la vetta della classifica.

Potresti esserti perso