inter news

Hakimi: “Conte lavora molto sull’aspetto tattico. Scudetto? Sappiamo di avere un buon vantaggio, ma…”

Martina Napolano

 Hakimi Conte, Getty Images

Achraf Hakimi si è soffermato anche sul rapporto che ha con Antonio Conte dopo il bacio ricevuto contro il Cagliari: "Non ti dà molte istruzioni ma lavora molto sugli elementi tattici. Dato che ero nuovo, voleva perfezionare quell'aspetto in modo che potessi adattarmi il più rapidamente possibile alla squadra e allo stile di gioco che voleva, quindi abbiamo lavorato molto su questo".

Ho dovuto migliorare e cambiare alcune cose, ma anche per il mio bene soprattutto sul lato difensivo del gioco. Abbiamo lavorato su cose come la concentrazione, il posizionamento, alcuni aspetti di base ma anche quelli non così basilari come quando ho bisogno di uscire dalla linea, cosa devo fare in diverse situazioni. Soprattutto quando giochiamo a cinque. Non è che io sia un esterno, sono ancora un terzino. Questo mi ha aiutato e sono grato a Conte per avermi aiutato a migliorare".

"Quando ho iniziato a giocare a calcio, giocavo come attaccante: ecco perché ho quella mentalità per andare sempre all'attacco. Mi sono sempre concentrato sugli attaccanti, allora ho giocato più in avanti. Come difensore, Marcelo è sempre stato un giocatore che ha avuto una grande influenza su di me. Anch'io ho avuto la possibilità di giocare nella stessa posizione. Ho imparato molto da lui".

 

tutte le notizie di

Potresti esserti perso