Passioneinter.com
I migliori video scelti dal nostro canale

inter news

Altobelli: “Che rabbia quel gol annullato a Rummenigge. Ero un buon atleta, all’Inter non mi prendeva nessuno”

L'ex centravanti nerazzurro vive a Doha da diversi anni

Antonio Siragusano

"Intervenuto nel corso della mattinata sulle frequenze di Radio Deejay all'interno del programma condotto da Fabio Caressa e Ivan Zazzaroni, Deejay Football Club, Alessandro Spillo Altobelli ha raccontato alcuni aneddoti sul passato nerazzurro. Dalla rete annullata alla prodezza aerea di Rummenigge, fino alle corse in allenamento con Riccardo Ferri. L'ex centravanti, però, è partito proprio dal suo celebre soprannome: "Ho messo su qualche grammo, ma per gli amici sono sempre Spillo. Tra Milano e Quatar? Ho iniziato con Bein Sport la collaborazione nel 2006, mi hanno chiesto di trasferirmi a Doha. Io che son mezzo zingaro ho provato e mi son trovato bene".

"ANEDDOTI NERAZZURRI - "Se ho fatto 20 giri di campo inseguiti da Ferri che mi voleva prendere? Vi posso dire che atleticamente non mi batteva nessuno. Dai 5 metri a 5mila metri, ero un buon atleta e in quell'Inter lì c'erano ragazzi messi bene fisicamente, ma ero sempre il primo. Non facevo fatica, ero abituato a scalare le montagne. I campi dell'Inter non li avevo mai visti, figurati se mi stancavo quando sono arrivato".

"INTER-RANGERS -"Se ho tentato di menare l'arbitro al gol annullato Rummenigge sul mio cross? Intanto ha fatto un gol mai visto, poi l'arbitro lo annulla. Mi sono arrabbiato perché l'arbitro era un tedesco, sono andato lì a protestare, ha preso una cantonata. Pensavo gli desse la mano a fargli i complimenti, invece lo ha annullato. Lui poteva fare tutto, è stato un giocatore fortissimo, 2 palloni d'oro, tanti gol in nazionale".

"ATTACCANTI - "Chi mi piace di più oggi? Immobile è un grande goleador, ma gioca solo dentro l'area. A me piacciono quelli che partono da lontano, che fanno assist e si trovano sempre pronti a far gol. Ronaldo è il giocatore che fa queste cose qui, in questo momento non c'è uno che mi fa impazzire. In passato? Pruzzo, Bettega, Rossi, Graziani, Pulici. Pruzzo era attaccante da area di rigore, vinceva il capocannoniere da tutte le parti, bisognava apprezzarlo per quello che era bravo a fare. Sapeva fare gol in tutti i modi, ma non aveva dribbling o scatti particolari".