Bergomi: “L’Inter si è fatta rimontare, con i cinque cambi non deve accadere. Difesa cantiere aperto”

L’analisi dopo il pareggio per 1-1 contro la Lazio

di Lorenzo Della Savia

Se possa esistere un capo d’imputazione a una squadra che – al primo anno con un nuovo allenatore – arrivi seconda in campionato a un punto dietro la prima, era questo: non riuscire a vincere i big match. E oggi, l’Inter, andando all’Olimpico a giocare contro la Lazio, è andata a giocare proprio un big match: che, anche questa volta, non è stato vinto. Lazio-Inter è finita 1-1, un risultato che fa recriminare Antonio Conte e l’Inter, passati in vantaggio con i gol e con gli uomini, in netta supremazia territoriale in alcune fasi della gara ma che non sono riusciti a chiudere la gara e a vincerla. Proprio di questo ha parlato Giuseppe Bergomi a Sky Sport.

“L’anno scorso l’Inter con la Lazio ha sofferto in entrambe le partite – ha detto l’ex capitano nerazzurro – Oggi ha fatto una prova di personalità ma sino a un certo punto. Io voglio vedere l’Inter contro avversari così, dove devi avere sempre la personalità per chiudere la gara. Non mi faccio ingannare dalle prove con Fiorentina e Benevento. L’Inter si è fatta rimontare da una Lazio che sembrava in palese difficoltà, coi cinque cambi non si deve ricadere nell’errore di calare a gara in corso e farsi rimontare, c’è la possibilità di mantenere sempre la squadra competitiva”.

Per quanto riguarda la tattica, invece, le valutazioni di Bergomi sono le seguenti: “La difesa? Antonio Conte ha ammesso che sta ancora lavorando, mentre a centrocampo può fare come vuole. Anche se non farei mai giocare Arturo Vidal davanti alla difesa, ma questa è una mia valutazione”, ha concluso.

>>>Sostienici su Patreon per avere accesso ai contenuti esclusivi<<<

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy