Bonolis sentenzia: “Eriksen, trovata la giusta posizione. Dzeko-Sanchez? Peccato, sarebbe stato ottimo”

Il noto presentatore, tifoso interista, commenta così le ultime vicende di casa Inter

di Simone Frizza, @simon29_
intervista bonolis

Intervenuto in collegamento durante la trasmissione Sky Sunday Morning, Paolo Bonolis, noto tifoso nerazzurro, ha commentato le ultimissime vicende di casa Inter, sia di campo che di mercato. Ecco qui di seguito le sue dichiarazioni.

Eriksen in Inter-Benevento – “Penso che il Benevento sia stato un test probante per parecchie squadre nelle scorse gare in campionato. L’Inter ieri ha dominato la partita ed Eriksen in quella posizione non ha bisogno di fare parecchi recuperi. La partita è stata impostata così, cosa che non ha previsto particolari corse di recupero da parte di Eriksen. In quella posizione sta bene, perché magari come mezzala non ha ancora quello spirito di sacrificio che Conte vorrebbe. I piedi però ci sono, la visione di gioco e la tranquillità di palleggio anche: direi che può andare. È un giocatore forte e sembra che sia stata trovata la giusta posizione”.

Ibra-Lukaku – “La questione è stata trattata con molta ipocrisia da parte dell’informazione. Siamo in un mondo che vive di haters e persone che si insultano quotidianamente nascondendosi dietro dei nickname, nel quale la macchina del fango galoppa. Parliamo di due persone di calcio che hanno litigato faccia a faccia, come è sempre stato nel mondo del pallone. Mi sembra una cavalcata ipocrita e un eccesso di attenzione su un evento piuttosto banale e tipico del calcio”.

Dzeko-Sanchez – “Probabilmente sarebbe stato uno scambio utile ad entrambe le squadre dal punto di vista tecnico, mentre dal punto di vista economico ha tutt’altra faccia. Dzeko per il momento vive un disagio particolare a Roma, mentre Sanchez a me piace molto perché mette grinta e attenzione nel suo ruolo. Evidentemente economicamente non è uno scambio conveniente e non si farà. Se fosse stato fatto sarei stato contento perché parliamo di due ottimi giocatori, anche se uno è un po’ più vecchio dell’altro e la fatica fisica in campo poi si sente e fa la differenza”.

Dzeko Inter

Messi – “Anche in questa questione si cammina sul filo dell’ipocrisia, si guarda a quanto guadagna ma si dovrebbe guardare anche a quello che ha fatto vincere grazie alle sue giocate, che è persino di più di quanto abbia guadagnato personalmente. Mi sarebbe piaciuto averlo all’Inter, certamente, ma non è fattibile”.

Lotta scudetto – “Io dico Inter, Atalanta, Juventus e Milan. L’Atalanta ha un gran gioco ed una rosa che potrebbe portarla ad ambire allo Scudetto. Credo però che le coppe avranno il loro peso, e sono un impegno che l’Inter non ha. Ma l’Atalanta, per come gioca e per l’impegno che mette, potrebbe certamente ambire al campionato”.

>>>Sostienici su Patreon per avere accesso ai contenuti esclusivi<<<

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy