Passioneinter.com
I migliori video scelti dal nostro canale

inter news

Cannavaro: “Inter? Ho sofferto tanto, sono andato via sul più bello. Mi dava fastidio arrivare e fallire”

L'ex difensore centrale da diversi anni allena nel campionato cinese

Antonio Siragusano

"A distanza di anni, Fabio Cannavaro non ha ancora digerito l'esito dell'avventura all'Inter. Arrivato con grandissime aspettative a Milano dopo annate da protagonista al Parma e dopo essere diventato titolare della Nazionale Italiana, l'ex difensore centrale è stato condizionato da un brutto infortunio alla tibia che anche a livello psicologico è stato difficile da assimilare. Così, dopo essere andato via, il rammarico per aver fallito nell'esperienza nerazzurra a distanza di numerosi anni è ancora molto forte.

Le sue parole nella diretta Instagram con Er Faina: "Inter? Resta il rammarico di essere andato via sul più bello. Ho sofferto tanto, pensavo di smettere di giocare a calcio perché sono stato quasi un anno e mezzo con una frattura nella tibia. Più che problema psicologico, era il fatto che non potessi allenarmi. Non posso mai dimenticare che è stato un errore, dovevo fermarmi subito. Però ero appena arrivato… non posso mai dimenticare quando sono entrato a San Siro la prima volta, non giocai titolare, Cuper mi fece entrare dopo. Quando entrai ci fu un boato pazzesco. Alla fine della partita Moratti venne da me e mi disse: 'Fabio, un boato così l’ho sentito solo con Ronaldo'. Questo per farti capire le aspettative che c’erano. Per me dopo sette anni di Parma e titolare della nazionale, arrivare lì e fallire mi dava fastidio. A Mancini dissi che sarei tornato quando ero pronto e iniziai un programma di allenamento”.