CdS – L’Inter ha ripreso a volare con Conte: +5 rispetto a Spalletti, nessuno come lui in A. Battuto anche Sarri

CdS – L’Inter ha ripreso a volare con Conte: +5 rispetto a Spalletti, nessuno come lui in A. Battuto anche Sarri

In 7 giornate ha migliorato i nerazzurri con 5 punti in più: la sua carica determinante per ripartire dopo i due ko

di Raffaele Caruso

Antonio Conte si è dimostrato fin qui il vero top player approdato nel mondo Inter durante l’estate: i due ko rimediati consecutivamente contro Barcellona e Juventus nelle ultime due partite prima della sosta, non possono far dimenticare quanto di buono prodotto e raccolto fin qui dalla squadra nerazzurra in virtù anche del confronto con l’annata precedente.

Come evidenziato stamani dal Corriere dello Sport, sono 9 le panchine cambiate in Serie A rispetto ad un anno fa e tra i nuovi Conte è il tecnico che ha inciso di più, quello che ha migliorato maggiormente il rendimento della sua formazione.

Con Spalletti sul ponte di comando l’anno passato dopo 7 partite l’Inter aveva conquistato 13 punti, 5 in meno rispetto ad adesso, ma soprattutto era terza in classifica e staccata già di 6 lunghezze rispetto alla Juventus capolista: oggi, in caso di vittoria contro il Sassuolo l’Inter si riporterebbe a -1.

Il saldo punti in positivo lo hanno anche Mihajlovic (+2 rispetto a Inzaghi) e Fonseca (+1 rispetto a Di Francesco), mentre il -2 di Sarri è “dettato”, oltre che dal pari a Firenze, dal percorso netto che Allegri aveva fatto a inizio 2018-19. -1 per Tudor, -2 per Montella e addirittura -7 e -8 per Andreazzoli e Di Francesco.

Sfida la redazione di PassioneInter.com su Magic: crea la tua fanta squadra con i tuoi campioni preferiti e diventa il migliore fantacalcista d’Italia solo con La Gazzetta dello Sport.

Commenta tutte le news con i tifosi su Telegram: ci sono già più di 2.000 interisti!

LIVE Inter ora per ora – Sassuolo-Inter, le probabili formazioni: Bastoni e Gagliardini in rampa di lancio

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy