CdS – I rebus di Conte, tra coperta corta e Killer Instinct da ritrovare

Il quotidiano ha analizzato il difficile avvio dell’Inter

di pietromagnani

L’Inter di Antonio Conte ha evidentemente iniziato la stagione con il piede sbagliato rispetto alla scorsa, se non dal punto di vista del gioco sicuramente da quello dei risultati. Come analizzato oggi dal Corriere dello Sport, i nerazzurri, che hanno evidenti mancanze numeriche nella rosa, sembrano aver perso entusiasmo e killer instinct.

Certo, le attenuanti sono parecchie e la classifica è molto corta, ma l’Inter fatica tremendamente a concretizzare la mole di gioco e le tante occasioni create. Nonostante abbia l’indice di pericolosità più alto della Serie A e Lautaro e Lukaku abbiano diverse reti all’attivo infatti, sperpera una quantità colossale di occasioni ghiotte per mettere in sicurezza partite che poi puntualmente non vince. Manca la cattiveria necessaria per mettere da parte i punti necessari a puntare allo scudetto.

Antonio Conte e Arturo Vidal, Getty Images

Inoltre, nonostante la qualità finalmente non manchi, il Corriere evidenzia anche come la rosa sia corta, o meglio, come l’atteggiamento di Conte, troppo convinto del suo modulo e su determinati giocatori, la renda corta. Il mancato impiego di tutta la rosa infatti, nemmeno quando con le spalle al muro per infortuni o contagi da Covid, è uno dei principali motivi di questo avvio a singhiozzo.

>>>Sostienici su Patreon per avere accesso ai contenuti esclusivi<<<

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy