2 Gennaio 2024

Zhang, il 2024 l’anno del dentro o fuori: il presidente ha TRE strade

Le ultime novità sul futuro societario

Zhang Kangyang or Steven Zhang, center, chairman of the Italian football club Inter Milan, attends an Inter Milan activity during the First China International Import Expo (CIIE 2018) in Shanghai, China, 8 November 2018. Argentine former football player Javier Zanetti and Zhang Kangyang or Steven Zhang, chairman of the Italian football club Inter Milan attended an activity during the First China International Import Expo (CIIE 2018) in Shanghai, China, 8 November 2018.

Tra i vari grandi temi dell’anno solare appena cominciato, c’è anche quello relativo al futuro societario. Il 2024, infatti, è la data di scadenza per la restituzione del prestito concesso da Oaktree a Steven Zhang nel maggio 2021. Si tratta di 275 milioni di euro che con gli interessi lievitano a circa 350 milioni.

Per Suning, quindi, il 2024 sarà l’anno del dentro o fuori. Dall’Inter, si intende. Secondo La Repubblica, il presidente nerazzurro ha tre possibili strade da seguire per decidere il futuro.

Futuro Inter-Zhang: tre strade

La prima porta a un nuovo finanziamento. Difficile che Oaktree possa decidere di rifinanziare, ma Zhang sta tentando – insieme a Goldman Sachs – di trovare un nuovo soggetto interessato a un prestito, con un tasso d’interesse che potrebbe oscillare (rispetto al 12% con Oaktree) fra il 16 e il 18%.

La seconda ipotesi conduce alla cessione del club. Uno scenario che potrebbe concretizzarsi qualora Zhang non riuscisse a trovare alcun soggetto interessato a un nuovo finanziamento entro la fine di febbraio. L’advisor incaricato per la ricerca di compratori è Raine Group.

La terza possibilità è che Oaktree diventi proprietaria dall’Inter, escutendo il pegno sulla scorta di quanto fatto da Elliott nel 2018 con il Milan, a seguito della mancata restituzione della somma da parte di Yonghong Li.

Pare molto difficile, invece, che Suning decida di ripagare la somma a Oaktree di tasca propria, vista la nota situazione finanziaria in Cina. Ma non è uno scenario che si può escludere a priori.