Nuovi casi Covid ed altri infortuni: ecco perché Conte era nervoso. La giornata di ieri ad Appiano

Torna l’emergenza in casa nerazzurra

di Simone Frizza, @simon29_

Il nervosismo percepito ieri da parte di Antonio Conte durante la conferenza stampa pre Atalanta-Inter aveva delle motivazioni ben precise. Nel corso delle ore successive, infatti, sono emerse una serie di notizie di campo che certificano il ritorno dell’emergenza in casa nerazzurra, con l’infermeria che, tra casi Covid e problemi muscolari, torna a riempirsi.

Daniele Padelli, Getty Images

Andiamo con ordine. I problemi legati al Covid riguardano tre calciatori: in primis Daniele Padelli, risultato positivo al tampone mezz’ora prima dell’allenamento, asintomatico e già in isolamento. Poi, spiega La Gazzetta dello Sport, Gagliardini e Radu: già positivi qualche settimana fa, dopo essersi negativizzati sembrano aver restituito una nuova positività al tampone, verosimilmente frutto di residui di quella vecchia. Si sono quindi sottoposti nuovamente al test e ne attendono l’esito.

Per quanto riguarda le indisponibilità di altra natura, invece, ecco i casi di Ranocchia e Kolarov: l’italiano ha una lieve faringite con qualche linea di febbre (con tampone negativo), mentre il serbo un affaticamento muscolare. Ecco quindi spiegato il nervosismo di Conte in conferenza, percepito da tutti.

>>>Sostienici su Patreon per avere accesso ai contenuti esclusivi<<<

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy