Conte deve curare la pareggite: l’anno scorso costò lo Scudetto

Cinque segni X in dieci partite: l’anno scorso in campionato i pareggi furono ben 10 e costarono il titolo

di Rodella Alessandro, @AleRodella

Un pareggio a Bergamo non è un risultato negativo, ma se in dieci partite è la quinta volta che l’Inter esce con un solo punto qualche pensiero negativo affiora. Gli uomini di Conte non hanno demeritato contro nessuna della squadre affrontate, eppure la classifica in Serie A comincia ad allarmare e la situazione in Champions League è preoccupante.

Come riporta Davide Stoppini su La Gazzetta dello Sport i tanti pareggi lo scorso anno compromisero lo Scudetto: l’Inter collezionò ben 10 segni X, mentre la Juventus esattamente la metà. Su 38 partite dieci pareggi non sono pochi: basti pensare infatti che nessuna delle prime otto squadre in classifica ha pareggiato tanto quanto i nerazzurri.

Antonio Conte, Getty Images

Il trend in questa stagione si è addirittura accentuato e quello che preoccupa maggiormente i tifosi è l’incapacità di mantenere il vantaggio finendo per essere raggiunti e puniti immeritatamente dopo aver fallito più volte il colpo del ko. Ieri è toccato a Vidal, alcune volte anche l’arbitro si è messo di mezzo, ma fatto sta che tutti questi pareggi danno sempre l’idea di due persi invece che uno guadagnato.

Conte però non è uno che si perde d’animo e anche ieri a Bergamo continuava a spronare i suoi con forti “Dai che la andiamo a vincere”; il tecnico in panchina manovra i giocatori, ma alla fine in campo se c’è qualche errore individuale le colpe non sono certo del mister. Ovviamente sta a Conte posizionare i suoi uomini al meglio in campo e soprattutto saper trovare delle alternative se gli avversari riescono a reggere l’urto: il tecnico leccese nelle ultime apparizioni però non ha mai dato l’impressione di avere un piano b.

Ora arriva la sosta per le Nazionali per dare ulteriore tempo a tutti di ritrovare il giusto spirito per invertire la tendenza: il prossimo ciclo sarà fondamentale per il futuro dell’Inter.

>>>Sostienici su Patreon per avere accesso ai contenuti esclusivi<<<

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy