45 reti in Italia, LuLa ma non solo: benvenuti alla fabbrica del gol di Conte. Mancano solo le punizioni

Quello dell’Inter è il miglior attacco in Serie A. Di testa, da fuori e da dentro area: così Conte può sognare in grande

di Raffaele Caruso

E’ vero, la LuLa ha segnato il 50% dei gol totali dell’Inter (27 su 54 totali della stagione considerando tutte le competizioni). Aggrapparsi alla super coppia Lautaro-Lukaku è un atto dovuto ma ora Conte è riuscito finalmente a rendere la sua squadra non più LuLa dipendente in zona gol.

Nicolo Barella, Getty Images

Come riportato da La Gazzetta dello Sport, il tecnico nerazzurro ha dato vita ad una nuova fabbrica del gol: quello dell’Inter è infatti il miglior attacco della Serie A e il secondo in Europa alle spalle del Bayern Monaco.

I numeri parlano chiaro: sono 12 i giocatori andati in rete nelle prime 18 giornate, 45 le reti realizzate con soltanto tre rigori trasformati. Il gol è di tutti.

Le reti arrivate nell’ultima mezzora di gioco sono 23, più della metà del totale in Italia. Sono 19 invece quelle siglati di testa, 6 delle quali firmate dai centrali di difesa. L’unico neo è quello delle punizioni: l’ultimo gol da calcio piazzato risale all’aprile 2018 e porta la firma di Joao Cancelo. Neppure specialisti come Eriksen e Kolarov sono riusciti ad invertire il trend.

L’Inter di Conte però segna in tanti modi diversi e quasi sempre da dentro l’area. I gol da fuori sono soltanto 3 e portano le firme di Lautaro, Barella e Brozovic. Lukaku resta il capocannoniere con 12 centri, grazie anche alla sua freddezza dagli 11 metri (3 su 3 in stagione e 11 su 11 da quando veste la maglia nerazzurra), mentre il leader di testa è Danilo D’Ambrosio (3). Hakimi ha invece realizzato 4 dei suoi 6 gol di sinistro, il suo “piede debole”. All’appello mancano gli acuti di Bastoni ed Eriksen, ma al Luna Park nerazzurro c’è spazio per tutti.

>>>Sostienici su Patreon per avere accesso ai contenuti esclusivi<<<

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy