Passioneinter.com
I migliori video scelti dal nostro canale

inter news

Hakimi raccontato dal fratello: “Si trova benissimo all’Inter, specialmente con Sanchez. E’ tutto lavoro e piedi per terra”

Alcune curiosità sui primi anni dell'esterno marocchino nel mondo del calcio

Antonio Siragusano

"Arrivato da poche settimane ad Appiano Gentile in seguito ad un investimento da oltre 40 milioni di euro sborsati dall'Inter nelle casse del Real Madrid, Achraf Hakimi si sta pian piano facendo conoscere ai suoi nuovi tifosi nerazzurri. L'esterno marocchino, nei confronti del quale si nutrono grandissime aspettative, è stato raccontato con gli occhi del fratello Nabil ai microfoni di gianlucadimarzio.com. Anche lui calciatore - ma con prospettive inferiori - condivide lo stesso ruolo di Achraf ed ha scelto di seguire il fratello a Milano: attualmente sta cercando un club in Lombardia. Ecco le sue parole:

"LA CURIOSITA' - “Stava giocando contro la selezione andalusa. Achraf aveva corso tutta la partita e aveva consumato le scarpe. Rigore per noi. Mio fratello prende la palla e la mette sul dischetto poi… si toglie le scarpe e calcia a piedi scalzi! Ha fatto gol, ma gliel’hanno annullato per come aveva tirato”.

"INSEPARABILI - “Eravamo sempre insieme. Abbiamo fatto 3 anni di nuoto e poi un anno di Judo. Nei momenti liberi però prendevamo la palla e organizzavamo partitelle nel barrio a Getafe Nord. Abbiamo presto capito che la nostra strada era El Futbol. Nel mentre facevamo anche gare di atletica. Achraf era salito con i più grandi perché aveva già qualità importanti, così giocavamo entrambi titolari”.

"DEDIZIONE AL LAVORO - "Se devo descrivere in due parole mio fratello uso: trabajo y pies a la tierra, come in italiano no? Mai una parola fuori posto, mai un litigio con un compagno, solo tanta corsa e qualità. Play? Eravamo appassionati di Fifa. Ed entrambi non ci stavamo a perdere… Nell’ultimo periodo insieme abbiamo giocato tanto anche a Fortnite”.

"INTER - "Mio fratello mi dice che si trova benissimo a Milano. Deve imparare meglio l’italiano, anche perché la sua ragazza lo parla perfettamente. È un ragazzo che si adatta facilmente. Si trova bene specialmente con Alexis Sanchez”.