Passioneinter.com
I migliori video scelti dal nostro canale

INTER NEWS

Inter-Atalanta, Lautaro: “I rigori li tiriamo io, Dimarco e Calhanoglu. Ha sbagliato, ma è stato grande”

Inter-Atalanta, Lautaro: “I rigori li tiriamo io, Dimarco e Calhanoglu. Ha sbagliato, ma è stato grande”

Le parole del Toro al termine del match di San Siro

Simone Frizza

Alla fine di Inter-Atalanta, terminata 2-2 dopo mille emozioni, Lautaro Martinez ha parlato del match appena conclusosi ai microfoni di DAZN. Di seguito le sue parole.

Partita -"Loro sono una squadra forte, fisica. Li abbiamo affrontati già tante volte, li conosciamo. Abbiamo avuto carattere: abbiamo pareggiato una partita complicata, siamo riusciti un'altra volta a tirare fuori del carattere. Dobbiamo migliorare nei primi tempi: non possiamo andare sotto dopo essere andati in vantaggio".

Rigore Dimarco -"Li tiriamo io, lui e Calha: ha sbagliato ma ha fatto un grande lavoro. Dobbiamo però dare di più. Shakhtar? Vincere e fare il nostro gioco. Dobbiamo portare a casa i 3 punti. Il gol? Non me lo ricordo bene ma dà fiducia: sono contento di essere qui all'Inter e a lottare per questa maglia".

 Lautaro Martinez (@Getty Images)

In seguito, invece, ha dichiarato quanto segue ai microfoni di Inter TV.

Sua prestazione -"Sono contento per il gol fatto ma non siamo riusciti a portare a casa la partita, quindi dobbiamo continuare a lavorare e crescere perché eravamo in vantaggio, in casa e non siamo riusciti a tenerlo. Quindi vuol dire che dobbiamo continuare a lavorare".

Assist di Barella -"È un giocatore importantissimo per noi, sta dimostrando le sue qualità facendo gol e assist continui".

Partita dura -"Sì, li conosciamo, li abbiamo affrontati tante volte. Con loro è una battaglia, giocano 1 vs 1. Ora dobbiamo pensare alla Champions, dove affronteremo una squadra tosta e dobbiamo prepararci bene".

Punto guadagnato o due persi -"Credo che per come sia andata la partita sia un punto guadagnato, però volevamo fare di più e vincere. Ora però dobbiamo pensare alla Champions dato che la prima l'abbiamo persa".

Shakhtar -"Lo conosciamo, sì, e noi dobbiamo fare il nostro. Da quello passa la vittoria o la sconfitta. Dobbiamo essere concentrati e continuare a lavorare bene, con il mister e la squadra".

tutte le notizie di