Passioneinter.com
I migliori video scelti dal nostro canale

INTER NEWS

Inter-Barcellona, la conferenza di Inzaghi: “Esonero? Normale se ne parli. False le voci su Dybala”

Inter-Barcellona, la conferenza di Inzaghi: “Esonero? Normale se ne parli. False le voci su Dybala” - immagine 1
Le parole del tecnico

Pietro Magnani

L'Inter non ha tempo di leccarsi le ferite dopo la sconfitta contro la Roma. Già domani infatti scenderà in campo contro il Barcellona in Champions League, in una partita forse decisiva per le sorti della panchina nerazzurra. Questo pomeriggio, a partire dalle 14, Simone Inzaghi, accompagnato da Matteo Darmian, parlerà nella consueta conferenza stampa delle vigilia. Queste le sue parole.

LA PARTITA (DARMIAN) -"Quella di domani è una partita tanto importante quanto difficile. Servirà tanta attenzione, loro hanno tanto qualità: sono una squadra fortissima. Lo siamo anche noi e dobbiamo dimostrarlo sul campo". 

COME SI ESCE DA QUESTO MOMENTO (DARMIAN) -"Siamo l'Inter e come ogni volta, cerchiamo di fare il massimo per portare a casa la vittoria. Il momento è difficile ma dobbiamo prenderci le nostre responsabilità. Siamo noi a scendere in campo e dobbiamo dare di più".

AVETE PARLATO DI COME TORNARE QUELLI DI PRIMA? (DARMIAN) -"C'è poco da parlare in queste situazioni. Siamo consapevoli degli errori, siamo noi giocatori a doverci prendere le nostre responsabilità e dare qualcosa in più. Capita a tutti di sbagliare, ma noi dobbiamo essere bravi a reagire a questi errori".

PUNTI PERSI DA VANTAGGIO (DARMIAN) -"Sicuro non per presunzione, conosco bene i miei compagni. Questo è un gruppo unito che vuole uscire insieme da qualche momento. A volte bisogna essere più bravi a far girare a nostro favore gli episodi".

COME MAI QUESTA CONFUSIONE QUANDO SI PRENDE GOAL (DARMIAN) - "Forse la voglia di mettere subito le cose a posto, la foga. Dobbiamo però rimanere lucidi e non farci trasportare dalle emozioni e dal momento della partita. Dobbiamo rimanere più concentrati".

FINORA L'INTER HA VINTO SOLO CON LE PICCOLE E PERSO CON LE GRANDI (DARMIAN) -"Sappiamo che il Barca è una grandissima squadra. Proprio per questo può essere un'occasione per noi per rilanciarci".

L'ASSENZA DI LUKAKU VI HA CREATO DEI PROBLEMI NEL GIOCO? (DARMIAN) -"Sappiamo che per noi è un giocatore importante però abbiamo giocatori fortissimi in attacco e l'assenza di Romelu non può essere un alibi. Noi lo aspettiamo e quando tornerà a disposizione darà il suo contributo. Nel frattempo però dobbiamo essere bravi tutti noi a sopperire alla sua mancanza".

Inter-Barcellona, la conferenza di Inzaghi: “Esonero? Normale se ne parli. False le voci su Dybala”- immagine 2

BOLLETTINO INFORTUNATI (INZAGHI) -"Per quanto riguarda Lautaro stamattina ha fatto un esame dove non si è evidenziato nulla, è solo affaticato. Oggi farà un allenamento parziale e vedremo le sue condizioni. Sicuramente Brozovic e Lukaku non ci saranno, vedremo Lautaro e Gagliardini".

COME SI ESCE DA QUESTO MOMENTO (INZAGHI) -"Oggi analizzeremo la partita di sabato e andremo nel particolare per quanto riguarda il Barcellona. Veniamo da un momento difficile per quanto riguarda i risultati. Per me sabato abbiamo fatto una buona partita in cui avremmo meritato altro, ma abbiamo pagato gli episodi. Dobbiamo fare di più".

COME SI SVOLTA UNA STAGIONE (INZAGHI) - "Con le vittorie ed i risultati. La partita di domani è una grande opportunità, affrontiamo una squadra che è andata a Monaco ed ha perso immeritatamente. Noi dovremo fare una grande partita, come abbiamo fatto con la Roma, ma con un risultato differente per uscirne".

CALENDARIO (INZAGHI) - "Sappiamo che giocheremo ogni 3 giorni, spero di affrontarle con la rosa al completo. Lukaku e Brozovic non ci saranno, ma abbiamo altri giocatori su cui appoggiarci in questa striscia di partite".

BARCELLONA (INZAGHI) -"Assieme al Bayern Monaco e il Manchester City per me è la squadra che gioca meglio in Europa. Sappiamo che siamo capitati in un girone proibitivo, ma siamo l'Inter e vogliamo giocarcela con tutte le nostre forze, a partire da domani".

STAFFETTA IN PORTA (INZAGHI) -"Valuterò sempre di partita in partita, domani in porta giocherà Onana".

COSA TI PREOCCUPA DEL BARCA (INZAGHI) - "Penso sia una squadra completa e forte, sanno far tutto, sono organizzati. Hanno tantissima qualità e hanno aggiunto in attacco Lewandowski".

FAVORITI (INZAGHI)-"Sappiamo le difficoltà, anche con il Bayern non abbiamo giocato male ma abbiamo perso. Non siamo stati sulla partita nei momenti chiave. Sappiamo che domani dovremo soffrire e poi colpire al momento giusto".

ASSLANI E SKRINIAR (INZAGHI) - "Skriniar sottotono? Penso che da tutti dobbiamo aspettarci di più, anche dal sottoscritto, non solo da un singolo. Asllani ha fatto una buona gara, domani vedremo la condizione, ma è chiaramente pronto per giocare anche domani".

RISCHIO ESONERO E QUESTIONE DYBALA (INZAGHI) - "Io non ho deciso nulla. Siamo tutti in un'unica direzione da un anno e mezzo. C'è un confronto quotidiano. Si è fatta una scelta condivisa tutti insieme su Lukaku e Dybala. Per l'esonero, noi allenatori dipendiamo dai risultati, ma ci sono abituato, il calcio è così".

ACERBI-DE VRIJ (INZAGHI)-"Acerbi si è inserito molto bene, ma assolutamente non metto da parte de Vrij. Sabato è stata una scelta sulla condizione fisica, domani probabilmente Stefan comincerà dall'inizio".

DA DOVE NASCE LA PAURA A OGNI GOAL SUBITO (INZAGHI) -"Penso sia il momento. Rivedo la partita di domenica e tatticamente, a livello di corsa alla squadra non posso dire nulla. I ragazzi hanno voglia, sicuramente la squadra sta risentendo del fatto che manchi qualche certezza, che non arrivino i punti. Ovvio che ad esempio sul secondo goal della Roma non possiamo fare certi errori. In questo momento va così e bisogna fare di più e meglio".

tutte le notizie di