Passioneinter.com
I migliori video scelti dal nostro canale

INTER NEWS

L’Inter sorride: l’infermeria vuota ora può essere un fattore

L’Inter sorride: l’infermeria vuota ora può essere un fattore - immagine 1
Inzaghi a breve potrebbe avere un "problema" di abbondanza

Pietro Magnani

Toccando ferro, visto che l'imprevisto è sempre dietro l'angolo, l'Inter potrebbe presentarsi ai nastri di partenza della " seconda stagione nella stagione" con l'infermeria praticamente vuota. E viste le pesantissime assenze del girone di andata, giocare un girone di ritorno con tutti i propri assi a disposizione potrebbe fare tutta la differenza del mondo.

L’Inter sorride: l’infermeria vuota ora può essere un fattore- immagine 2

A pesare maggiormente nella prima parte di campionato sono state le assenze di Lukaku e Brozovic. Nonostante qualche intoppo, il croato ad esempio era uscito malconcio dalla semifinale mondiale, ora entrambi sembrano al top della condizione e non vedono l'ora di riprendersi il proprio posto al centro del progetto di Inzaghi. Il tecnico sa benissimo che con un calendario tanto compresso e decisivo l'abbondanza non è mai un problema, anzi. Nei prossimi giorni, oltre al rientrante Lautaro Martinez, verranno monitorati anche D'Ambrosio, Correa e De Vrij, non al top della condizione. Situazioni che comunque non destano troppe preoccupazioni, così come Mkhitaryan, uscito prima del tempo nell'amichevole con il Sassuolo.

Tuttavia anche con qualche dubbio, Inzaghi può sorridere. I "pezzi grossi" sono ormai recuperati e, finalmente, con il Napoli potrebbe vedersi un'Inter al completo. L'unico vero dubbio potrebbe riguardare De Vrij, da tempo ormai però non più il titolare inamovibile che era un tempo. Un'infermeria vuota può fare la differenza sempre, figuriamoci in una stagione tanto atipica, con una sosta lunga due mesi nel mezzo. La rincorsa alla seconda stella è ricominciata e con tutte le bocche di fuoco a disposizione, forse si può tornare a sperare.

tutte le notizie di