Passioneinter.com
I migliori video scelti dal nostro canale

INTER FIORENTINA INZAGHI

Inter-Fiorentina, Inzaghi: “Io il primo responsabile: momento no, troppa frenesia”

Inzaghi (@Getty Images)

Le parole del tecnico nerazzurro

Alessio Murgida

A pochi minuti dal termine di Inter-Fiorentina, gara valida per la 30^ giornata di Serie A 2021/2022, il tecnico Inzaghi ha analizzato il risultato del match ai microfoni di DAZN e Inter TV: "Il primo tempo è stato insufficiente. Una squadra come la nostra deve fare di più, deve fare meglio. Dopo il gol abbiamo creato ma è un momento no che comincia a pesare. Ora bisogna fare di più. Il pareggio chiaramente non mi soddisfa".

 Simone Inzaghi (@Getty Images)

"Paura del contraccolpo psicologico? Assolutamente no. È normale che ora la squadra senta ancora più responsabilità però dobbiamo cercare di restare tranquilli e di lavorare di più. Non mi aspettavo un primo tempo così dopo quello di Torino. Chiaramente io non sono esente di colpe, sono il primo responsabile di quello che succede".

"Quando tornerà la vera Inter? Ora dobbiamo pensare a lavorare. Con il 2-1 di Sanchez staremmo parlando di altro, ma è da tanti anni che siamo nel calcio e sappiamo come funziona. Tecnicamente abbiamo sbagliato troppo. Le assenze? Troppo facile parlare di loro per questo pareggio".

"Troppa frenesia? Probabilmente si. Sarei più preoccupato se non stessimo creando".

"Juventus-Inter? Sappiamo che tipo di partita sarà, l'abbiamo già affrontata due volte".

Scudetto - "Senz'altro è ancora vivo, sappiamo cosa abbiamo fatto fino ad oggi. Ora siamo in ritardo, però dobbiamo andare avanti cercando di lavorare ancora di più. Al momento stanno mancando risultati e prestazioni. Ora la sosta ci porterà via 12-13 giocatori, dovremo cercare di lavorare nei modi sapendo che alla ripresa abbiamo una partita molto importante".

Cambio modulo -"Avete visto tutti che Calha si alzava su Torreira, stando più alto di Barella e Vidal. Quindi indipendentemente dal modulo serve una vittoria, col gol di Sanchez nel finale che Castrovilli ha respinto quasi senza accorgersene probabilmente staremmo parlando d'altro. Obiettivamente rispetto a dicembre e gennaio siamo in involuzione, e chiaramente toccherà a me e il mio staff far ripartire la squadra".

 

tutte le notizie di