Le PAGELLE di Inter-Lazio: De Vrij e Barella super, Handanovic nelle vesti di Superman. E Godin si prende ‘un altro 6’

I voti e i giudizi del big match della 5a giornata di Serie A

di Raffaele Caruso

I VOTI

HANDANOVIC 8 – Potremmo dargli anche 300, come le presenze raggiunte questa sera con la maglia dell’Inter. Perché se dopo i primi 45 minuti l’Inter torna in vantaggio negli spogliatoi, il merito è tutto suo. Se non ci arriva la GDS, ci arriva lui. Vola su un tiro a giro di Correa dalla distanza, si ripete ancora sull’argentino con un riflesso felino: bravissimo quando strappa il pallone dai piedi di Caicedo in un 1vs1. Su questa vittoria c’è la sua firma.

GODIN 6 – Questa volta possiamo dire che il suo 6 è più che legittimo. Parte alla grande sull’onda dell’entusiasmo del derby. Fatica un po’ nella seconda parte del match dopo una botta rimediata da Luis Alberto in proiezione offensiva. Ordinaria amministrazione nella ripresa.

DE VRIJ 7,5 – Nella sua prima volta contro la sua ex Lazio, De Vrij fa un figurone. Sempre attento nelle uscite e puntuale nelle chiusure, ordinato anche in fase d’impostazione. E’ il migliore dei 3, prestazione super quella fornita questa sera a San Siro dall’olandese.

SKRINIAR 6 – Corre pochi pericoli dalla sua parte visto che in tutto il primo tempo la Lazio attacca dalla sinistra o per vie centrali. Si perde Correa su un calcio d’angolo, pochi minuti dopo salva su un contropiede biancoceleste fermando Bastos a pochi metri da Handanovic.

D’AMBROSIO 7 – Dopo il palo contro il Milan si riscatta alla grande andando in cielo su un perfetto assist di Biraghi. Conte lo schiera ancora esterno di centrocampo, vince il duello nel primo tempo contro Jony e Bastos che vanno in confusione a causa delle sue incursioni.

BARELLA 7,5 – Ancora una grande prova per lui dopo le buone indicazioni fornite contro il Milan. E’ ovunque, sia in fase offensiva che difensiva. Recupera palloni pesantissimi a centrocampo con svicolate e giocate che infiammano San Siro. Fallisce un gol clamoroso a tu per tu con Strakosha dopo aver corso 50 metri. Ma glielo si può perdonare.

BROZOVIC 6 – Ancora in ombra il regista nerazzurro che non riesce ad ingranare nella prima frazione di gioco. Gioca pochi palloni e spesso commette errori anche un po’ banali. Meglio sicuramente nella ripresa quando riesce ad essere più nel vivo del gioco.

VECINO 5 – Conte lo schiera al posto di Sensi ma l’uruguaiano non riesce a sfruttare bene la chance concessa dal proprio tecnico. Pronti e via dopo il calcio d’inizio sbaglia subito l’appoggio a Brozovic e per poco l’Inter non si fa trovare impreparata. Sbaglia palloni facili, un errore clamoroso di destro in contropiede fa imbestialire San Siro. Lascia il campo al minuto 57 dopo una prestazione opaca.

57′ SENSI 6,5 – Il suo ingresso in campo porta vivacità alla manovra nerazzurra. Sfiora anche il gol con un tiro dal limite dell’area, decisamente meglio di Vecino.

BIRAGHI 6,5 – Torna nel suo San Siro, in quel San Siro tanto voluto e tanto sognato da bambino. E si ripresenta alla grande ai suoi tifosi: mancino naturale, disegna con un destro una parabola perfetta che finisce precisa sulla testa di D’Ambrosio.

POLITANO 5,5 – Conte si affida ancora alla sua rapidità e alla sua imprevedibilità. L’intesa con Lukaku non è però delle migliori, Politano troppe volte si incarta perdendo sanguinosi palloni. Va vicino al gol dopo una ribattuta di Strakosha ma il portiere si esalta anche sul suo tiro. Lascia nel finale il posto a Lautaro.

77′ LAUTARO 6 – Entra e fa a sportellate con tutti, rimedia anche un cartellino giallo per proteste. Fallisce il gol del 2-0 che avrebbe chiuso anticipatamente il match.

LUKAKU 6,5 – L’attaccante belga dimostra di prendere confidenza piano piano con il campionato italiano. Buone indicazioni fornite nel primo tempo, con Lukaku più nel vivo del gioco rispetto alle ultime uscite. Sfiora anche  la rete con un super bolide di sinistro dalla distanza. Cala nel secondo tempo ma aiuta la squadra proteggendo importanti palloni lì davanti. Nel finale Conte gli regala la standing ovation rimpiazzandolo con Sanchez.

82′ SANCHEZ 6 – Entra e prende in pochi minuti due calcioni. Buon ingresso e buon impatto per lui nel match.

Sfida la redazione di PassioneInter.com su Magic: crea la tua fanta squadra con i tuoi campioni preferiti e diventa il migliore fantacalcista d’Italia solo con La Gazzetta dello Sport.

Commenta tutte le news con i tifosi su Telegram: ci sono già più di 2.000 interisti!

LIVE – Inter-Lazio, segui il match in diretta su Passioneinter.com

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy