Passioneinter.com
I migliori video scelti dal nostro canale

inter news

CdS – L’Inter ne ha più degli avversari: i numeri nei secondi tempi

Inter-Sassuolo Esultanza (@Getty Images)

L'Inter di Antonio Conte ne ha più degli avversari e lo dimostra il fatto che nei secondi tempi è letale, già da inizio stagione

Martina Napolano

L'Inter di Antonio Conte sta dimostrando di averne più degli avversari, soprattutto nella ripresa. I secondi tempi sono il territorio preferito dai nerazzurri che hanno raccolto ben 23 punti. Nel secondo tempo, la squadra di Conte ha perso punti solo una volta: con la Lazio all'andata in casa dei biancocelesti, vinceva 1-0, ma la gara terminò 1-1.

 esultanza Inter, Getty Images

Come riporta il Corriere dello Sport, se le gare si fossero giocate solo nei primi tempi, l'Inter avrebbe solo 48 punti in classifica, a dimostrazione del fatto che il secondo tempo è fondamentale per la squadra di Conte. Ad inizio stagione, l'Inter ha dovuto rimontare diverse gare nei secondi tempi, ma c'è differenza tra quelle gare e quelle di adesso. Prima la squadra scendeva in campo con pressing alto, poca protezione alle spalle e difesa sulla linea di metà campo, mentre adesso si è abbassato il baricentro, il pressing è diventato esasperato e la mediana a 3 ha dato più protezione. Grazie a questo cambiamento l'Inter non è andata più in svantaggio, l'ultima volta risale alla 17esima giornata.

Gli sprint della ripresa sono dovuti ad una preparazione atletica che permette alla squadra di reggere bene fino al 90', ma soprattutto l'alta concentrazione che Conte richiede ai suoi fino all'ultimo secondo. Sono ben 46 le reti siglate nei secondi tempi a fronte delle 22 segnate prima dell'intervallo. Se continua così, l'Inter potrà dire di aver vinto lo scudetto nel secondo tempo.

LA CONFERENZA STAMPA DI ANTONIO CONTE