Passioneinter.com
I migliori video scelti dal nostro canale

INTER NEWS

Inter, a testa alta non è un modo di dire: il Sun celebra i nerazzurri

Edin Dzeko e Ivan Perisic, Getty Images

Inzaghi può essere davvero orgoglioso

Pietro Magnani

L'Inter, ancora una volta, è arrivata ad un passo da una vittoria prestigiosa e meritata, senza però riuscire ad affondare il colpo. A certi livelli, come visto con il Real Madrid e ieri sera contro il Liverpool, qualcosa manca. I nerazzurri se la giocano per gran parte della gara, addirittura dominando per diversi minuti, salvo poi crollare sotto qualche disattenzione dei singoli o episodi isolati. La panchina, che "tiene botta" in Italia, a livello europeo è troppo di bassa qualità per tenere il passo con corazzate come i Reds.

 Simone Inzaghi (@Getty Images)

Eppure mai come questa volta la frase fatta "sconfitti ma a testa alta" è veritiera. L'Inter ha fatto una grandissima partita per 75 minuti, giocandosela alla pari con una autentica corazzata, una delle più accreditate alla vittoria finale della Champions League. Ha messo paura ai Reds, reagendo colpo su colpo e perdendo soprattutto per mancanza di esperienza e ricambi all'altezza. A certificare la grande prova nerazzurra non solo le parole di Jurgen Klopp nel post gara (Abbiamo giocato male? Solo per merito dell'Inter, noi sottotono per la loro grande prova), ma anche la copertina del tabloid britannico The Sun.

Anche la stampa inglese ha infatti riconosciuto i meriti nerazzurri, titolando: "Firmino e Salah regalano una bella vittoria al Liverpool, NONOSTANTE IL DOMINIO DEGLI ITALIANI". Insomma, più di così... e in patria c'è ancora chi gongola e prende in giro per la sconfitta. Comodamente seduto su un divano però. L'Inter ed Inzaghi ad ogni modo possono veramente andare a testa alta. Ora c'è un campionato da vincere ed un ritorno da giocare ad Anfield.