Spalletti allontana il futuro: “Vogliamo solo il bene dell’Inter: niente ci distrae dall’obiettivo Champions”

Spalletti allontana il futuro: “Vogliamo solo il bene dell’Inter: niente ci distrae dall’obiettivo Champions”

Le parole del tecnico interista alla vigilia dell’importantissimo match di domani

di Marco Accarino

La giornata di domani sarà probabilmente decisiva per l’Inter: contro il Chievo serve una vittoria per rispondere al successo del Milan e dell’Atalanta, in attesa di sapere quello che sarà il risultato della Roma. Il tecnico nerazzurro Luciano Spalletti tiene oggi la conferenza stampa in vista della gara di domani sera, seguila in diretta con Passioneinter.com.

PROBLEMA CENTROCAMPOGagliardini quando l’ho fatto giocare ha sempre meritato di poter rigiocare dopo, anche se io poi non l’ho scelto. Vecino hanno capito tutti quelle che sono le sue qualità e possiamo fare giocare anche Joao mario, che dalla qualità tecnica che ha ne verrebbe fuori una bella regia”

INTER-CHIEVO – “E’ una bella occasione. I tifosi hanno le idee chiare su quello che vogliono durante la partita. Gli vanno fatti i complimenti per come ci hanno accompagnato durante la stagione ed in ogni partita. Pressione? Diventa difficile aumentare pressioni a chi vive nell’Inter ed in una squadra di questo livello. La pressione è qui sempre al massimo: non c’è un risultato che può farti stare tranquillo, c’è sempre un obiettivo più alto da raggiungere. E’ normale che noi dobbiamo cercare di vincere tutte le partite che abbiamo davanti. Nel calcio se sei impostato male ad affrontare una gara qualsiasi diventa facile non portare a casa un risultato. Dobbiamo essere migliori degli avversari e ci vogliono tutte le qualità che abbiamo nel repertorio”.

VOCI DI MERCATO – “Quali voci? Sul futuro di chi? Su di me? Se i giornali così importanti scrivono così da mesi che dal prossimo anno non sarò più qui è perché hanno i loro buoni motivi. Funziona così nel calcio. Poi però non ci sposta un millimetro da quel che sarà il nostro obiettivo, anzi: si può fare di aprire cancelli e far vedere allenamenti e farvi vedere come si allenano i calciatori. Per noi e i calciatori c’è solo una strada: vincere partite e riportare Inter in Champions League. E’ solo questo il nostro obiettivo. Nella testa dei calciatori e nella mia testa c’è solo l’Inter e di conseguenza il centrare l’obiettivo Champions importante “.

RISCHI – “C’è il rischio di non riuscire a dare tutto, e va scongiurato con il lavoro settimanale. La nostra squadra è preparata ad affrontare chiunque, poi c’è lo scorrere della partita che determinerà se si è lavorato bene o meno”.

STIMOLI – “Non faccio conti di punti e di classifica. Mi stimola la partita di domani. Siamo dentro al pensiero che ci mette al meglio per la prossima gara. Il Napoli? Ne parleremo settimana prossima. E’ fondamentale riportare l’Inter in Champions League“.

PAROLE PASSATE – “Per quello che si è visto durante il campionato tutte le squadre hanno creato poi dei problemi a quelle più titolate e più richiamate per l’alta classifica. Ci sono molte squadre che si sono inserite nel gruppo d’alta classifica ed hanno tolto punti a quelle che lo scorso anno hanno fatto meglio. Hanno meritatamente rubato punti a quella classifica e c’è più equilibrio. Diventa poi fondamentale raggiungere il quarto posto…con che punteggio si andrà a raggiungerla non lo so ma cambia poco. L’essenziale è arrivare lì”.

MIGLIORAMENTI – “Non ci interessa e non interessa ai calciatori quel che riguarda me ed il mio futuro, o quello che riguarda l’Inter che verrà. E’ l’Inter di ora che interessa a tutti. Domani ci saranno 60mila persone non per scaldare i seggiolini della prossima stagione ma per dare supporto a vincere la partita. Il vostro discorso di portare cose davanti diverse dall’attualità, ci interessa questo. Diventa fondamentale la gara di domani e ci permetterà di rivivere un’altra stagione in Champions League”.

GAGLIARDINI – “Non c’è un motivo per cui non gioca se non la qualità dei suoi compagni. E’ di ottimo livello come tutto. E’ l’equilibrio dei calciatori a disposizione che conta. Domani ho tante scelte nonostante l’assenza di Brozovic“.

piuletto

Inter-Chievo, le probabili formazioni: si rivedono Cedric e Gagliardini. Ballottaggio argentino tra Lautaro e Icardi

Tutte le news sull’Inter in tempo reale: iscriviti al canale Telegram di PassioneInter.com

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy