Spalletti: “In molti meritano di restare. Lautaro ed Icardi sono forti nella testa, de Vrij e Politano sono a disposizione”

Le dichiarazioni del tecnico alla vigilia della delicata sfida del Meazza

di Raffaele Digirolamo, @RaffaDigi97

Inizierà fra pochissimi minuti la conferenza stampa di Luciano Spalletti prima della delicata partita con l’Empoli. Domani sera l’Inter è chiamata a dare un senso all’intera stagione centrando la qualificazione alla prossima Champions League, in quella che con ogni probabilità sarà l’ultima sfida del tecnico di Certaldo sulla panchina nerazzurra.

Queste le parole ad InterTV: “Bisogna andare a valutare perché nel campionato ci sono varie fasi, dove la squadra ha dei risultati ed in altri li ha opposti. L’Empoli ore è il cliente più scomodo, però altrettanto sarà un problema per loro. Sono legato a loro, ma sono il tecnico dell’Inter, cosa che ti porta un carico emotivo per accontentare chi ama questi colori. Noi ci siamo allenati bene, perché poi si rischia di essere disturbati dalla tensione, invece ho visto il giusto entusiasmo e la consapevolezza di ciò che vuol dire essere un calciatore dell’Inter”.

Sulle differenze con lo scorso anno: “La posta in palio è la stessa, quando arrivi alla partita decisiva il carico emotivo è importante, devi dare il massimo per raggiungere l’obiettivo. Ma poi noi siamo abituati, ma se mi guardo indietro ci sono stati momenti analoghi, ad esempio quando allenavo la Roma e sfidavamo l’Inter. Succede a tutti i grandi giocatori che vanno in squadre importante, poi la squadra ha fatto il massimo per arrivare preparata a questo confronto”.

Sui tifosi: “Loro vogliono bene all’Inter e sanno come comportarsi, sono sempre stati corretti. Cercano di dare un supporto alla squadra e di trasferire quelle cose che loro non possono mettere in campo andando a vivere una partita. I calciatori devono essere bravi per dare soddisfazioni ai tifosi sugli spalti”.

Sugli stessi punti conquistati da Empoli ed Inter nel momento decisivo: “In una stagione possono capitare momenti diversi, ma noi dobbiamo riuscire a dare il meglio di noi stessi”.

Sui momenti decisivi falliti in questo campionato: “Se vado a vedere bene ci sono stati momenti in cui abbiamo sbagliato ed altri in cui abbiamo fatto bene. I calciatori sono allenati per questo, dunque mi aspetto che loro mettano dentro ciò che hanno dimostrato di poter fare, abbiamo l’obiettivo di riportare questo club in Champions League. Ci riempiamo la testa solo di ciò che può aiutarci a raggiungere questo obiettivo, non preoccupandoci di qualche partite perse”.

Su Lautaro ed Icardi: “È la partita di entrambi, va bene per tutti e due. Hanno quel livello di carattere, di personalità per andare ad incidere sullo scorrimento della classifica, sono forti nella testa oltre che nei comportamenti sul campo. Hanno un modo di pensare e di agire giusto, hanno le stesse potenzialità”.

Spalletti continua parlando di questo questa partita pesi nel giudizio della stagione: “In questa valutazione si mettono cose che sono anticipate rispetto ai fatti. Io sono in conferenza stampa domani sera, poi si può fare anche un’altra a fine stagione per fare il punto dei risultati. Alla fine di ogni giornata lavorativa mi domando sempre se sono stato nelle condizioni di cambiare qualcosa in meglio rispetto al giorno prima, e credo che questo l’abbiano fatto anche i miei calciatori”.

Sui momenti che hanno pesato nella stagione: “Quando si va a vedere il percorso fatto durante l’anno, soprattutto allenando una squadra forte come l’Inter, si vanno a trovare dei momenti in cui le valutazioni sono contrapposte. Andare indietro a rivalutare, al momento, è una perdita di tempo. Noi dobbiamo fare ciò che abbiamo provato in settimana, abbiamo la soluzione davanti. Se fai il tuo dovere, mettendoci il massimo, accetti il risultato, sia in un senso che nell’altro”.

Spalletti continua: “A me tutte le partite danno emozioni, quelle che valgono tanto ancora di più. Dobbiamo credere in noi stessi ed avere la forza mentale per  fare un risultato importante. Questo match può darti un altro risultato che rimane tatuato addosso”.

Sul recupero di de Vrij Politano: “Hanno recuperato e sono a disposizione. Quasi tutti stanno molto bene, poi è normale che dopo un campionato così lungo devi subire qualche botta, sono cose gestibili”.

Spalletti chiude con un commento su chi merita di restare: “Lo meritano in molti, e sottolineo molti, molti. E domani sera ci siamo tutti”.

piuletto

Zazzaroni: “Qualcuno mi ha detto che Icardi non si vuole muovere dall’Inter. Che autogol la sua gestione!”

Tutte le news sull’Inter in tempo reale: iscriviti al canale Telegram di PassioneInter.com

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy