Longo: “Ero legato all’Inter. I tanti prestiti? Mai state mie esigenze”

L’ormai ex attaccante nerazzurro è stato presentato al Vicenza

di Cesare Milanti, @cesaremilanti

Samuele Longo, dopo 11 anni di prestiti in giro per Italia e Spagna, non è più un giocatore dell’Inter. L’attaccante classe 1992, infatti, è passato definitivamente al Vicenza, compagine di Serie B; nella giornata odierna, il neo biancorosso è stato presentato dalla società veneta.

Ecco, dunque, le sue parole: “La trattativa si è conclusa nelle ultime ore di mercato, anche se l’interesse del Vicenza era già arrivato alla fine della stagione scorsa. Appena ho saputo dell’interesse del Vicenza ero contento, sono felice di aver portato a termine la trattativa e di essere qui a titolo definitivo.  Molti prestiti in carriera? Sicuramente non sono mai state esigenze mie, ero legato all’Inter per motivi di società“.

Poi, prosegue: “Ognuno ha il suo vissuto, il mio mi ha portato tante esperienze. Ogni anno ho avuto la possibilità di imparare tanto anche al di fuori del calcio, tante esperienze che mi hanno formato e sicuramente sono contento. Da un punto di vista calcistico non è quello che desideravo, però oggi sono quello che sono grazie al percorso che ho fatto“.

Infine, ha detto: “Idoli? Ho avuto vari idoli, ho iniziato a giocare con Ronaldo il Fenomeno, non oso paragonarmi a un mostro del genere. Adesso l’attaccante che ammiro di più e a cui mi ispiro un po’ di più a Lewandowski, per le caratteristiche che ha. Le mie caratteristiche? Credo di essere un attaccante completo, sono forte fisicamente ma anche mobile, ho una buona tecnica e faccio tanto lavoro per la squadra, non mollo mai di un centimetro“.

>>>Sostienici su Patreon per avere accesso ai contenuti esclusivi<<<

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy