Lukaku: “Tutti parliamo italiano. Per molti sono il lavoratore più duro”

L’attaccante belga è protagonista di un’intervista sulle pagine del Times

di Cesare Milanti, @cesaremilanti

Da quando è arrivato all’Inter nella scorsa stagione, Romelu Lukaku ha dimostrato di volersi legare fin dall’inizio con i colori nerazzurri. Ora, dopo un’annata da protagonista ed un inizio di stagione in gran spolvero, l’attaccante belga è pronto a dimostrare nuovamente il suo attaccamento ai progetto dei meneghini. Ne ha parlato sulle pagine del Times.

Ecco, dunque, le parole di Lukaku, che ha criticato i suoi detrattori ai tempi dei Red Devils: “Quando ero in Inghilterra, tutti dicevano che “ero pigro, non correvo e non facevo nulla”. Ora, invece, molti mi definiscono il lavoratore più duro di tutti. Ero tipo: “Io lento? Non posso tenere il passo con il gioco veloce del Manchester United?“.

Poi, l’alchimia che si è venuta a creare in casa Inter: “Siamo tutti assieme. Innanzitutto, tutta la squadra parla italiano, il che è una gran cosa. C’è un unico linguaggio: mister Conte ci parla in italiano in allenamento e formiamo un gruppo coeso. Quando sono arrivati Young, Moses ed Eriksen, stavamo molto tempo insieme di modo che io potessi tradurre qualcosa per loro, ma Ash ha imparato subito“.

Poi, conclude, sempre su Young: “Quando ci alleniamo, il mister parla a Young in italiano e lui capisce perfettamente. Tutti lo rispettano, anche quando risponde in inglese“.

>>>Sostienici su Patreon per avere accesso ai contenuti esclusivi<<<

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy