Marani è pronto per il derby: “Da 10 anni Milano non assapora lo scudetto. Conte può vincerlo, Pioli…”

L’analisi sul match in programma sabato prossimo

di Davide Ricci, @davide_r22

Mancano ancora 6 giorni prima del fischio d’inizio, ma il Derby di Milano è già un pensiero fisso dei tifosi e di tutti gli addetti ai lavori. In attesa delle partite delle nazionali con molti protagonisti impegnati, il giornalista Matteo Marani sulle pagine di Tuttosport ha analizzato il momento di forma di InterMilan, pronte a ridare lustro ad uno dei derby – da sempre – più importanti di tutto il panorama calcistico europeo.

“Dall’ultimo derby di Milano sembra passato un secolo. Invece era appena il 9 febbraio. Da quel giorno è cambiato quasi tutto. Nessuno poteva immaginare che da lì a poco non solo il calcio, ma tutto il mondo si sarebbe bloccato. Da allora l’Inter è cresciuta tantissimo perché ha chiuso con 82 punti e non accadeva dai tempi di Mourinho, e perché ha vissuto un agosto decisivo arrivando ad una finale – impensabile a febbraio – di Europa League. Aggiungiamoci gli acquisti di Vidal, Hakimi, Kolarov e al prezioso rinnovo di Sanchez. Una squadra finalmente strutturata per vincere lo scudetto”.

Continua: “Milan e Inter arrivano a questo derby con ambizioni ritrovate, trasferendo alla partita un significato che sembrava perduto. Da dieci anni la città non assapora lo scudetto e nel Dopoguerra non è mai accaduto che la capitale economica del nostro Paese avesse un digiuno così lungo. Conte può riportare l’Inter al Tricolore dopo Mourinho, Pioli può riportare il Milan dove gli compete, sei anni dopo: in Champions League. Che derby bello, importante e prezioso. Sperando che il virus non lo rovini troppo”.

>>>Sostienici su Patreon per avere accesso ai contenuti esclusivi<<<

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy