Passioneinter.com
I migliori video scelti dal nostro canale

INTER NEWS

Marotta (Sky): “Mercato chiuso in entrata, abbiamo risposto a linee guida della proprietà”

Marotta (Sky): “Mercato chiuso in entrata, abbiamo risposto a linee guida della proprietà”

Le parole di Marotta a margine dei sorteggi della fase a gironi di Champions League

Antonio Siragusano

A margine dei sorteggi di Champions League, Beppe Marotta ha parlato ai microfoni di Sky della situazione dell'Inter, sia in merito al gruppo pescato dai nerazzurri che riguardo al mercato.

GIRONE - "C'è un grande distinguo da fare tra campionato e Champions League, dove ci possono essere condizionamenti vari. È inusuale il fatto che nel nostro girone ci siano tre squadre della passata stagione, ma ce la giochiamo sicuramente. Lo Shakhtar ha cambiato allenatore e c'è De Zerbi, e poi c'è lo Sheriff. È un girone come altri, insidioso: l'importante è che si arrivi all'appuntamento giusto con la squadra migliore. Giocare al Bernabeu? Portare via 3 punti al Bernabeu credo sia impresa difficilissima ed è un grosso vantaggio per loro. Sicuramente lì le difficoltà aumentano".

MERCATO - "Dovevamo rispondere a delle linee guida della proprietà che attraverso il mercato ci ha indicato di reperire risorse finanziarie per mettere in sicurezza il club. Lo abbiamo fatto con vendite importanti e voglio ringraziare Ausilio e Baccin. Dopo le cessioni importanti abbiamo cercato di individuare calciatori che potevano fare al caso nostro e ci siamo riusciti grazie anche a condizioni favorevoli: Calhanoglu che si è liberato, Dzeko che aveva una promessa con la Roma e poi Correa. Siamo più imprevedibili dello scorso anno e l'allenatore ha una rosa diversa. Poi sostituire calciatori come Lukaku e Hakimi non è impresa facile, ma l'allenatore è bravissimo e sono fiducioso".

ALTRI MOVIMENTI - "Mercato chiuso? Credo che non ci saranno altre operazioni rilevanti in entrata, la rosa è delineata e la ritengo omogenea. Non è stato facile sostituire due elementi come Lukaku e Hakimi, ma l'abbiamo fatto nel migliore dei modi ed abbiamo messo in sicurezza la nostra azienda. Vi sto parlando dalla Pinetina, mi hanno raccomandato di sedermi con la Champions alle spalle, è evocativa. Ma la storia dell'Inter è ricca di successi, ultima la Champions del 2010. Ce la metteremo tutta per cogliere qualcosa come abbiamo fatto negli ultimi due anni".

tutte le notizie di