Marotta ribadisce: “Rocchi? Serve un chiarimento con la Lega. Io avrei un’idea sul modello da seguire”

L’ad dell’Inter torna sulla questione arbitri e VAR

di Simone Frizza, @simon29_

Dopo lo scambio a distanza avuto con Nicola Rizzoli tra sabato e domenica, Beppe Marotta torna a parlare della questione relativa agli errori di arbitri e VAR. Le spiegazioni avute dal designatore dopo le dichiarazioni post Inter-Parma non hanno convinto fino in fondo l’ad nerazzurro, come non lo ha fatto la figura di Gianluca Rocchi, indicato da Rizzoli come colui che farà da interlocutore tra la squadra arbitrale ed i club. “Mi fa piacere che Rizzoli abbia apprezzato i miei toni ed ammesso gli errori durante Inter-Parma – ha affermato Marotta a La Gazzetta dello Sport -. Premesso che abbiamo ricevuto una comunicazione sul nuovo ruolo di Rocchi solo i primi di ottobre, si parla comunque di un compito formativo per dirimere perplessità regolamentari. Ritengo invece che serva un chiarimento ufficiale, magari presso la Lega di Serie A, sulle caratteristiche di questo ruolo anche e soprattutto come interlocutore politico”.

Giuseppe Marotta, Getty Images

Sul modello da seguire, poi, Marotta ha le idee chiare: “Quello della Premier League. In Inghilterra c’è un gruppo, esterno sia alla Premier che alla Federazione, a cui i club possono chiedere chiarimenti sulle decisioni arbitrali. Sia chiaro, io personalmente stimo Rocchi e il suo valore professionale, ma noi non vogliamo dare le pagelle agli arbitri, bensì un interlocutore. Le opzioni possono essere tante: da un confronto a cadenze fisse dello stesso Rocchi con la Lega di Serie A alla creazione di un ruolo simile a quello di Rocchi all’interno della Lega, una figura autorevole che il lunedì si confronti con lui per presentargli le istanze raccolte dai singoli club”.

>>>Sostienici su Patreon per avere accesso ai contenuti esclusivi<<<

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy