Mazzarri: “Dovevamo chiudere prima il match, ci manca cinismo. Sono molto contento per Guarin. Su Icardi vi dico che…”

di

Mazzarri Parma Inter: le parole del tecnico toscano

Parma-Inter era un crocevia fondamentale della stagione nerazzurra e la Beneamata ha risposto presente vincendo due a zero al Tardini, portandosi a più cinque  in classifica dai gialloblù.

Al termine della partita Walter Mazzarri ha parlato ai microfoni di Sky Sport e come raccolto da Passioneinter.com ha dichiarato: “Dopo questa vittoria avremo delle partite tremende contro Napoli, Milan e Lazio e poi con il Chievo non è mai facile fare risultato, il calendario è difficile, dobbiamo continuare come fatto nelle ultime gare e non pensare ad altro. Non sappiamo gestire benissimo il vantaggio, siamo una delle poche squadre che giocano con dei giovani in campo per farli crescere, dobbiamo gettare le basi per il prossimo anno”.

La squadra oggi ha mostrato di avere qualche limite nella gestione della partita: “Il Parma stava perdendo ed aveva in campo tre attaccanti, tentava il tutto per tutto. Dovevamo avere più cinismo per chiudere la partita, il 2-0 doveva essere fatta prima”.

Sulle vicende che hanno riguardato Icardi nelle scorse settimana, il tecnico toscano risponde così: “Di Icardi mi preoccupavo quando si allenava poco per diversi problemi, ora si allena, con lui ho un ottimo rapporto dal punto di vista calcistico, lui ascolta molto i consigli miei e dei miei collaboratori, deve migliorare su alcuni aspetti come nel gioco di sponda e nel fare i giusti movimenti. Per quanto riguarda ciò che fa in campo non ho nulla da dire, per cio che concerne quello che fa fuori in questo momento non ho nulla da dirgli”.

Su Handanovic e Guarin il tecnico toscano dichiara: Samir è molto bravo, è pignolo, si prepara molto con i suoi preparatori. Ha parato moltissimi rigori in carriera. Sono davvero molto contento per Guarin, se lo meritava, è un ragazzo d’oro, a Livorno è stato sfortunato, oggi ci tenevo che entrasse e contribuisse a chiudere la partita, mi ha fatto molto piacere per lui”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy