Campione d’inverno 2020/2021, tutto ancora aperto tra Milan e Inter: cosa dice il regolamento

In caso di arrivo punti si guarda alla differenza reti e non agli scontri diretti

di Raffaele Caruso
Inter

Manca una sola giornata e il girone d’andata della Serie 2020/2021 sarà concluso. Milan 43, Inter 40: chi concluderà la prima parte di stagione davanti a tutti? La squadra rossonera difenderà il primato nell’ultimo torno ospitando l’Atalanta di Gasperini, la squadra di Conte invece, dopo aver battuto 2-0 la Juventus, farà visita all’Udinese.

Nicolo Barella, Getty Images

Inter e Milan, che si sfideranno la prossima settimana in Coppa Italia, saranno di scena insieme sabato pomeriggio dove in palio non ci saranno solo i 3 punti ma anche il titolo di Campione d’inverno.

Nonostante l’1-2 conquistato dal Milan nel derby d’inizio anno, in caso di arrivo a pari punti di due squadre al termine del girone d’andata, si guarda alla differenza reti. 

Il criterio degli scontri diretti infatti non vale per metà campionato, perché mancherebbe equità dal momento che un solo girone favorisce la squadra che ha giocato in casa (anche se in questo caso Inter e Milan giocano nello stesso stadio e il fattore campo è ‘annullato’).

La differenza reti premia per ora l’Inter (+22) rispetto al Milan (+20). A Pioli basterà un pari con l’Atalanta o vincere con tanti gol in attesa di informazioni dalla Dacia Arena. Conte invece deve battere l’Udinese e sperare in una vittoria di Gasperini sui cugini.

>>>Sostienici su Patreon per avere accesso ai contenuti esclusivi<<<

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy