Moratti vota Conte: “Ossessionato come Mou, è iniziato un nuovo ciclo. Lukaku? Non pensavo fosse così”

L’ex presidente nerazzurro sull’attaccante belga che può eguagliare il ‘suo’ Ronaldo: “Ma del Fenomeno sapevamo che aveva doti eccezionali”

di Redazione Passione Inter

A 10 anni dal suo storico Triplete, 22 anni dopo l’ultima finale di Coppa Uefa, l’Inter di Suning ha la grande chance di sollevare al cielo il suo primo trofeo con l’Europa League che fu anche il primo trionfo di Massimo Moratti. L’ex presidente ne parla in un’intervista concessa al quotidiano Tuttosport, esaltando il lavoro di mister Antonio Conte e della proprietà che, dice Moratti, hanno aperto una nuova via.

“Devo ammettere che è interessante il fatto che questo cammino compiuto in Europa sia arrivato esattamente dieci anni dopo il trionfo di Madrid e credo che, al di là di quanto succederà col Siviglia, sia davvero iniziato un nuovo percorso – le parole di Moratti -. Lo vedi da come è strutturata la squadra, dall’impostazione che le è stata data, dal gioco espresso in campo: tutti fattori che inducono a essere molto ottimisti. Conte come Mourinho?  Non faccio mai raffronti tra i vari allenatori, certo è che colpisce la grande attenzione che ci mettono entrambi e il fatto che pensino sempre e solo al calcio. Condizioni che rendono Mourinho e Conte professionisti completi nel lavoro che fanno.Poi entrambi sono ossessionati dalla vittoria: sanno che devono puntare a quello e il loro atteggiamento fa da traino a tutta la società”.

Ci si sofferma poi sulla stagione di Lukaku, che con un gol in finale eguaglierebbe le 34 reti firmate da Ronaldo il Fenomeno nel suo primo anno all’Inter: “Non pensavo fosse così decisivo. Però Lukaku mi sembra un ragazzo estremamente intelligente e questo lo porta a migliorare sempre. C’è una differenza con Ronaldo: Lukaku è stato una sorpresa, Ronaldo quando lo abbiamo preso si sapeva che aveva doti eccezionali. Credo che il gioco di Lukaku si basi molto sulla volontà e questo gli dà grande merito. Certo, c’erano speranze su di lui, ma non arrivavano a questo punto”.

>>>Iscriviti al canale YouTube! Parla con noi ogni giorno in Diretta alle 19<<<

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy