Passioneinter.com
I migliori video scelti dal nostro canale

inter news

CF – Il retroscena su San Siro: progetto in fondo a un cassetto, ecco quando se ne riparlerà

Diverse delle parti in causa sono alle prese con altre priorità

Lorenzo Della Savia

"Toc toc, che fine hanno fatto la questione San Siro, i rendering dei progetti finalisti, le trattative sulle volumetrie e - financo - le proteste dei comitati contro l'abbattimento del vecchio impianto ignari che il vecchio impianto non verrà abbattuto? La risposta - questa è quella fornita dall'autorevole sito calcioefinanza.it - è che la questione pare essere finita in fondo a un cassetto, anche se la notizia non è certo di oggi. Ufficialmente, la spiegazione è che ci sarebbero altre priorità: il Covid, per esempio, che sta impegnando l'amministrazione della città di Milano così come tutte le altre amministrazioni in giro per l'Italia; e poi la trattativa tra Suning e BC Partners per il riassetto societario in casa Inter: altro punto in agenda che, per il momento, ha la meglio sul discorso stadio.

"Tuttavia, a interessare maggiormente non è tanto il fatto che la questione San Siro sia uscita dalle priorità un po' di tutti: interessa piuttosto il retroscena, lo scenario che parla - cioè - di un incontro tra Inter, Milan e il Sindaco Beppe Sala, che dirà molto sulle tempistiche entro cui il progetto sarà ripreso in mano. La richiesta di Palazzo Marino - sede del Comune - è quella di non trasformare lo stadio in un tema da campagna elettorale: è appena il caso di ricordare che in primavera Milano voterà per le elezioni amministrative e Sala sarà in corsa per un secondo mandato, in vista del quale - nota di colore, letteralmente - sarà appoggiato anche dai Verdi, non esattamente il miglior interlocutore con cui discutere di avveniristici progetti edilizi. E' così che San Siro verrà messo - per l'ennesima volta nell'ultimo anno - nuovamente in naftalina: in attesa di essere riesumato dal nuovo - o vecchio - Sindaco, per accelerare, finalmente, il passaggio dal vecchio al nuovo stadio.