Passioneinter.com
I migliori video scelti dal nostro canale

PANDEV RITIRO INTER

Pandev vicino all’addio al calcio: chi resta della formazione di Madrid 2010?

Inter vs Bayern, via Getty Images

Il calcio giocato potrebbe perdere un altro componente dell'undici leggendario di Madrid 2010

Alessio Murgida

Quando Goran Pandev è nato, la Macedonia del Nord neppure esisteva. L'attaccante ex Inter è riuscito addirittura a portarla per la prima volta in una competizione internazionale. Considerato un eroe in patria, Goran ha ufficialmente detto addio alla nazionale al termine della partita di EURO 2020 contro l'Olanda. C'è stata la standing ovation dell'Amsterdam Arena all'uscita del giocatore rossoblù: ironia della sorte, ad alzarsi e applaudire il campione c'era anche il suo ex compagno di squadra Wesley Sneijder, con cui alzò la coppa dalla grandi orecchie il 22 maggio 2010. E ormai sono rimasti in pochi di quella leggendaria formazione a essere ancora in attività. Gli undici che scesero in campo contro il Bayern Monaco li sappiamo tutti: Julio Cesar, Maicon, Samuel, Lucio, Chivu, Zanetti, Cambiasso, Pandev, Sneijder, Eto'o e Milito. Quasi come una filastrocca.

 Goran Pandev, via Getty Images

MAICON, ULTIMO BALUARDO - Se la scelta, per adesso rimandata tra qualche settimana, di lasciare il calcio da parte di Goran Pandev dovesse essere confermata, Maicon resterebbe l'ultimo giocatore in attività della formazione titolare che vinse il Triplete. Come sappiamo, il terzino brasiliano è tornato in Italia per seguire la favola del Sona in Serie D. Il prossimo 26 luglio, l'ex nerazzurro compirà 40 anni ma ha accettato anche la sfida del club di San Marino, il Tre Penne, con cui disputerà i preliminari di Conference League.

E BALOTELLI? - A dire il vero, nella magica serata spagnola in panchina c'era anche Mario Balotelli. Non entrò in campo ma fu uno dei protagonisti della cavalcata in Champions League. L'attuale attaccante del Monza andrà in scadenza il prossimo 30 giugno e la sua prossima destinazione non è ancora nota. Insieme a Maicon, resta uno degli ultimi eroi di quella stagione.