Sì, il piano B di Conte funziona. Fiorentina, Cagliari e Milan: tre indizi fanno una prova

Il passaggio dalla difesa a 3 a quella a 4 è stato decisivo anche nella vittoria nel derby di Coppa Italia

di Raffaele Caruso
Conte Inter

Il famoso e tanto desiderato piano B di Conte sembra funzionare. Il passaggio dalla difesa a 3 a quella a 4 ha sicuramente influito nella rimonta inflitta al Milan nel quarto di Coppa Italia.

Conte Inter
Antonio Conte, Getty Images

Come riportato da Tuttosport, dopo il rosso sventolato in faccia ad Ibra, l’Inter ha cambiato pelle con Hakimi e Kolarov terzini e il duo Skriniar-De Vrij in protezione davanti ad Handanovic. C’è da sottolineare che l’Inter aveva condotto la partita anche prima, ma il cambio modulo ha sicuramente alzato il baricentro e reso la manovra più pericolosa e offensiva.

Uno scenario già ammirato e proposto nella prima giornata di campionato contro la Fiorentina o nel match alla Sardegna Arena contro il Cagliari. Anche in quel caso, con il cambio modulo, l’Inter riuscì a rimontare entrambi i match e a portarsi a casa 6 punti.

Conte difficilmente rinuncerà a partire con l’ormai consolidato 3-5-2 ma è chiaro che tre indizi sono una prova: il piano B, a partita in corso, può essere sicuramente un’arma vincente a cui ricorrere.

>>>Sostienici su Patreon per avere accesso ai contenuti esclusivi<<<

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy