Passioneinter.com
I migliori video scelti dal nostro canale

inter news

Pistocchi definitivo sul nuovo stadio: “San Siro non è il Duomo, ha solo valore sentimentale. L’impianto s’ha da fare”

Il giornalista si schiera a favore delle idee proposte da Populous e Manica

Lorenzo Della Savia

"Lo stadio di Milano si farà - anzi - il nuovo stadio di Milan e Inter si farà. Forse non a Milano, ma si farà, sarebbe clamoroso se non si facesse: tuttavia, è quantomeno possibile che - a furia di rallentamenti, valutazioni, polemiche e idiosincrasie perlopiù di tipo ideologico - i club possano decidere di prendere e costruire l'impianto a Sesto San Giovanni lasciando il sindaco di Milano Beppe Sala - come da lui ventilato stamane su La Gazzetta dello Sport - "col cerino in mano". Un rischio di fronte ai cui risvolti, beninteso, nessuno vorrebbe trovarsi: ma i problemi ci sono e - paradossalmente - a crearli è proprio il vecchio San Siro, nonché il dibattito sul futuro dell'attuale impianto.

"A parlarne, attraverso il proprio profilo Twitter, è Maurizio Pistocchi, giornalista sportivo, che dichiara apertamente di sostenere la demolizione dell'attuale San Siro in favore dell'erezione di uno dei due impianti, tra quello progettato da Populous e quello di Manica. Scrive Pistocchi: "Non capisco la posizione del Comune di Milano sullo stadio: San Siro ha quasi un secolo (fu inaugurato nel 1926), il suo valore è sentimentale e i progetti (architettonicamente) riqualificherebbero l'area e il quartiere. San Siro non è il duomo o Sant'Ambrogio. Lo stadio s'ha da fare".

https://www.passioneinter.com/analisi/che-fine-ha-fatto-vieira/