Passioneinter.com
I migliori video scelti dal nostro canale

inter news

Riedle: “Inter? Spaventato nel vederla così difensiva in casa. Lautaro mi ha impressionato, Conte era così anche…”

L'ex Borussia Dortmund intervistato questa mattina

Antonio Siragusano

"Pochissime ore al match decisivo tra Inter e Borussia Dortmund che si giocherà al Signal Iduna Park di Dortmund. Partita che per la formazione di Antonio Conte sarà sicuramente più complicata rispetto a quella dell'andata, considerato che il fattore campo gioca un ruolo assolutamente di prim'ordine per gli uomini di Lucien Favre. Dello stesso parere è sembrato l'ex calciatore del Borussia, Kalle Riedle, intervistato questa mattina sulle pagine de La Gazzetta dello Sport.

"Davvero Conte deve temere il tifo?

"Lo penso: se lo stadio sarà quello che mi aspetto, per l’Inter sarà una serata complicata".

"Fuori dai denti: il favorito?

"Sarà una gara diversa da San Siro. Se intende favorito per il match, dico il Borussia. Ma per la qualificazione è avanti l’Inter: Favre deve vincere almeno 2-0, mica semplice. E se non ci riesce, per me è quasi fuori".

"Quali impressioni le ha lasciato la gara d’andata?

"Il Dortmund non aveva attaccanti, la prestazione è stata condizionata, anche dal punto di vista mentale. L’Inter non ha fatto molto per vincere. Anzi, a dirla tutta mi sono un po’... spaventato nel vedere una squadra così difensiva in casa. Ora il Borussia si è tirato fuori dai guai, è in fiducia. Mi aspetto una gara molto aperta, ecco".

"Pensa che Favre cambierà qualcosa nel suo atteggiamento tattico?

"La difesa a tre di Milano era dettata dalle assenze. La partita non è andata bene, stavolta tornerà al solito modulo".

"Crede che l’Inter possa essere agevolata dal fatto di lasciare l’iniziativa al Dortmund?

"Non penso. Il Borussia è abituato a giocare contro squadre chiuse, gli uomini di Favre sono maestri in questo. L’Inter sarà la solita, Conte imposta le sue formazioni sempre nella stessa maniera, lo faceva anche col Chelsea e con l’Italia".

"E’ una critica?

"No, intendo dire che le sue squadre si riconoscono subito. Hanno due grandi pregi: l’ordine tattico. E un feeling con i giocatori che si percepisce anche da fuori".

"La grande dote di Favre è...

"Fa divertire i tifosi, il suo è calcio spettacolo. Però per riuscirci deve avere i suoi giocatori al massimo".

"Ricordi del Conte giocatore?

"Come si agita ora in panchina, faceva pure in campo. Un lottatore, una personalità che si faceva sentire".

"Chi decide la partita?

"Reus dentro o fuori sposta molto, allora del Borussia dico il collettivo. Dell’Inter penso che Lukaku possa fare ancora meglio come prestazioni. Ma chi mi ha impressionato è Lautaro: ha dimostrato di poter decidere una partita da solo".

"Pensa sia pronto per il Barcellona?

"Non faccio fatica a credere che abbiano pensato a lui. Si capisce dai piccoli movimenti, da come sente e vede la partita".

"E Sancho?

"E’ un fuoriclasse, il talento più forte in Europa alla sua età. Non sarà semplice per il Dortmund tenerlo qui a lungo".

"Più facile che l’Inter vinca lo scudetto o il Borussia la Bundesliga?

"In salita per tutte e due. Qui c’è il Lipsia davvero formidabile, poi il Bayern è sempre il Bayern, anche in un momento così. Però a Dortmund quest’anno hanno detto di esser pronti per vincere... forse è la volta buona".

"Lei ha una scuola calcio, a Oberstaufen. Ha mica intravisto un altro Kalle Riedle?

"Eh, difficile. Poi oggi vedo poche squadre sfruttare i cross... il gol di Brandt in coppa col Moenchengladbach un po’ mi ha fatto pensare, mi sembrava rimanesse in aria come me...però no, un altro Riedle no".

https://www.passioneinter.com/notizie-nerazzurre/inter-news-live/