Rizzoli punge Marotta: “Il suo sfogo? Dovrebbe parlare con Rocchi, forse non lo sa”. Ma poi sul rigore gli dà ragione

E’ ufficiale. c’era il rigore su Perisic, e arbitro e VAR non l’hanno visto

di Lorenzo Della Savia

Non è bastato nemmeno il garbo. Insomma, pare di capire: Giuseppe Marotta – sostiene Nicola Rizzoli – non doveva andare in televisione a reclamare arbitraggi migliori nell’interesse del campionato e della propria società, nemmeno se aveva ragione (Rizzoli l’ha ammesso), nemmeno se si è espresso con la massima compostezza possibile all’ennesimo sfondone arbitrale contro l’Inter (e Rizzoli ha ammesso pure questo). Il motivo? Avrebbe dovuto parlare con Gianluca Rocchi, ex arbitro che – da quando ha appeso il fischietto al chiodo – svolge una sorta di funzione di intermediario tra arbitri e società.

Il designatore degli arbitri, infatti, ospite questa sera a Sky Calcio Club, ha commentato in questi termini le dichiarazioni di Marotta dopo Inter-Parma: “Apprezzo i toni, questo è importante – ha dichiarato – Ma colgo l’occasione per ricordare che da quest’anno assieme alla Federazione abbiamo istituito un nuovo ruolo che funge da raccordo tra arbitri e Lega che è Gianluca Rocchi, forse questo Marotta non lo sapeva. Rocchi ha già visitato alcune squadre di A, noi vogliamo cercare il colloquio. Vogliamo il colloquio soprattutto per capire quali sono le aspettative degli attori protagonisti”.

Questo, Rizzoli, lo dice non prima di entrare nel merito del reclamato rigore su Perisic durante la gara contro il Parma. E, nell’occasione, il designatore dà ragione a Marotta: “Il rigore? C’era. L’attaccante prende il tempo al difensore che usa le braccia facendo fallo. Il VAR deve cercare le cose oggettive, in questo caso c’erano. E’ un errore. Se un arbitro non ammettesse gli errori dovrebbe cambiare mestiere. Senza dubbio c’era fallo su Perisic. Il VAR ha cercato i dettagli e si è perso il contesto, è stato un errore”. Nel frattempo, ricordiamo, questo è il quarto anno da quando il VAR è entrato in funzione. Al quarto anno, siamo ancora qui a discutere su come debba funzionare per funzionare bene.

>>>Sostienici su Patreon per avere accesso ai contenuti esclusivi<<<

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy