L’Inter sta regredendo? Adani dice di no: “E’ un passo indietro per farne due avanti”

Il commentatore ha un passato da calciatore all’Inter

di Lorenzo Della Savia

All’Inter non c’è tempo, e San Siro è uno stadio che rumoreggia anche quando sugli spalti non c’è nessuno. Numeri alla mano, l’Inter sta facendo peggio dell’anno scorso: e qualche settimana fa, qualcuno sottolineava numeri impressionanti in negativo anche per le statistiche personali di Antonio Conte ad avvio campionato, nonché alcuni dati che ricordano all’Inter le stagioni più buie del post-Triplete. Ma secondo Daniele Adani, intervenuto in una diretta Instagram con Christian Vieri, questo momentaneo regresso dell’Inter sarebbe solamente un momento transitorio: un passo indietro per prendere la rincorsa e farne due avanti. Leggiamo le sue parole.

Sostiene infatti l’ex calciatore: “Quello dell’Inter è un progetto ripartito questa stagione che per crescere un po’ è un po’ regredito – dichiara – Il passo all’indietro lo ha fatto per andare avanti. L’Inter vuole dominare di più, vuole crescere a livello di rosa. Basti pensare a innesti come Arturo Vidal e Aleksandar Kolarov, solo lui può dare palle come quelle per Achraf Hakimi o Ivan Perisic. Conte mette Kolarov per migliorare in costruzione”.

Il commentatore ha poi continuato: “Ora l’Inter ha pearso qualcosa in solidità, ma lo fa per crescere. Anche Hakimi è partito fortissimo ma le ultime gara non le ha fatte bene. Piano a giudicare, bisogna vedere se Christian Eriksen cresce e permettere a Romelu Lukaku di saltare cinque partite. Secondo me ci vuole calma”, ha concluso.

>>>Sostienici su Patreon per avere accesso ai contenuti esclusivi<<<

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy