Scariolo su Real Madrid-Inter: “Firmo per un pareggio. Prenderei Modric”

Il CT della Nazionale cestistica spagnola parla della sfida di Champions League

di Cesare Milanti, @cesaremilanti

Sergio Scariolo, CT della Nazionale iberica di basket e grande tifoso dell’Inter, ha parlato ai microfoni di Radio Marca in vista della sfida tra il Real Madrid ed i nerazzurri in programma stasera alle ore 21. Tanti i temi toccati da Scariolo, dall’assenza di Romelu Lukaku agli avversari dell’Inter in campionato.

Real Madrid, Getty Images

Ecco, dunque, le parole di Sergio Scariolo: “A questo punto firmerei per i pareggio: lascerebbe tutto aperto per il girone di ritorno e in questo momento il Real Madrid sta dando segnali di ripresa. Non sarebbe un brutto risultato per l’Inter. Le ultime partite sono state molto strane, la squadra ha dominato e poi non ha ottenuto vittorie, pareggiando molte partite. Soprattutto, la maggior parte dei gol sono stati segnati da Lukaku. È una perdita molto importante. Abbiamo Perisic a sinistra che sta andando molto bene, o un’altra opzione più conservatrice, come Ashley Young“.

Poi, continua: “Stiamo incassando due gol a partita, evitarlo sarebbe il primo passo necessario. Il Real Madrid può fare due gol in casa, anche se è a Valdebebas e senza pubblico: è qualcosa da evitare. L’Inter ora non è una squadra di alto livello sul piano di budget e di investimento. Non si possono permettere due giocatori di alto livello ogni anno, di solito sono calciatori che altre squadre lasciano andare“.

Poi prosegue, dal passato a chi strapperebbe ai Blancos: “Quando Mourinho era lì, è riuscito far arrivare i giocatori giusti e creare una grande chimica. Io direttore sportivo? Se mi lasciassero andare a Marbella di tanto in tanto… Io dal Real prenderei Modric, abbiamo un’altra politica di trasferimento riguardo all’età. E viceversa, Lukaku al Real non farebbe male: è un giocatore di qualità e pronto a competere ai massimi livelli. Sono dell’Inter da tanto tempo“.

Infine, sugli avversari in campionato: “Gli avversari stanno bene e sono contento per il tecnico del Milan Stefano Pioli, lo conosco personalmente e so che è un grande allenatore. È ora di approfittare del fatto che la Juventus non c’è più. Il Real Madrid? È una grande squadra con un grande allenatore. Quest’anno ha fatto qualche passo falso in Champions League, ma ha margine perché a novembre non si può fare una valutazione seria di nessuna squadra in nessuno sport“.

>>>Sostienici su Patreon per avere accesso ai contenuti esclusivi<<<

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy