La Milano interista si chiede se sarà l’anno buono

Dopo ormai 10 anni dall’ultimo campionato vinto, la Milano interista vuole tornare tra i nomi che contano e vuole farlo iniziando a conquistare lo scudetto

di Martina Napolano, @OnlyLoveINTER

Dopo ormai 10 anni dall’ultimo campionato vinto, la Milano interista vuole tornare tra i nomi che contano e vuole farlo iniziando a conquistare nuovamente lo scudetto. È stato fatto sicuramente un grande lavoro negli ultimi anni, a partire dalla dirigenza che si dimostra davvero molto solida ed è stata capace di portare all’Inter un allenatore davvero molto apprezzato ovunque sia andato e dei giocatori di fama mondiale, capaci di far fare ai nerazzurri il salto di qualità che i tifosi sognano da tempo.

Considerando il già ottimo risultato ottenuto nella scorsa stagione, che, pur non vedendo transitare dei trofei nella Milano sponda Inter, possiamo tranquillamente affermare che così vicina, la squadra, non c’era andata da tanto tempo, quest’anno è di certo l’anno buono per raccogliere quanto seminato.

Il campionato non è scontato

Lo scorso campionato si è concluso in modo anomalo rispetto agli anni successivi e anche questo sembra ancora non essere sicuro al 100%. Pur avendo fatto qualche passo falso, l’Inter è indubbiamente tra le candidate allo scudetto e forse, questa volta, potrebbe addirittura essere indicata come la favorita in assoluto.

Se pensiamo infatti che la squadra non ha né cambiato l’allenatore, né si è trovata costretta a rinnovare drasticamente il proprio organico, ma anzi, ha acquistato degli innesti preziosi, come Hakimi, ha ritrovato due centrocampisti di qualità come Naingollan e Perisic e ha consacrato in difesa il giovane Bastoni, possiamo tranquillamente affermare che l’Inter di quest’anno è decisamente più forte dell’anno scorso ed è una delle migliori squadre che si siano viste negli ultimi dieci anni nel campionato di Serie A.

Il grande obiettivo Champions League

Inutile nascondersi, non si può non sognare la coppa dalle grandi orecchie quando si riesce a partecipare all’evento e ad essere di fatto una delle squadre con un organico tale da poter effettivamente puntare a vincerla. Sentire la musica della Champions League prima della partita è una sensazione unica e si spera naturalmente di poter godere di tale opera d’arte musicale il più a lungo possibile.

Un girone comunque per nulla scontato e che potrebbe mostrare delle insidie nascoste che possono far male. Per tutti gli amanti del brivido, scegliere di giocare una schedina online durante una partita che conta, potrebbe far vivere una serata di pura emozione, che di questi tempi, nel comodo salotto della propria casa, potrebbe essere ancora più gradita.

La grande sfida col Real Madrid

Un vero tifoso interista non può non vedere l’ora della sfida che vedrà in nerazzurri affrontare il Real Madrid di Zinédine Zidane. Oltre al prestigio di affrontare la squadra più titolata al mondo, anche un banco di prova per vedere a che punto è l’Inter.

Infatti, se si vuole puntare a vincere sul serio, sia in Italia che in Europa, bisogna prendere queste sfide come un’opportunità per riuscire a capire fino a dove ci si può spingere e quali siano ancora gli eventuali punti deboli, sui quali dover lavorare per diventare, di nuovo, finalmente campioni!

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy