Passioneinter.com
I migliori video scelti dal nostro canale

inter news

Accadde Oggi – 29 Settembre 2007: poker all’Olimpico, l’Inter di Mancini a valanga sulla Roma di Spalletti

Una vittoria netta e meritata dei nerazzurri di Mancini in casa della Roma; i giallorossi contenderanno lo scudetto fino all'ultima giornata

Pasquale Formisano

Nuovo anno di cambiamento il 2007/08 del calcio italiano: la Roma può vantare le prestazioni di Francesco Totti, fresco vincitore della Scarpa d'Oro, il Milan Campione d'Europa e la Juventus neopromossa in Serie A si presentano ai nastri di partenza con la voglia di strappare dalle maglie nerazzurre quel tricolore conquistato a suon di record nel 2006/07 dall'armata di Roberto Mancini. Ma dopo il primo mese di campionato soltanto gli uomini di Spalletti sembrano essere in grado di poter competere con l'Inter che, il 29 settembre, si presenta in un Olimpico tutto vestito di giallorosso.

Se la classifica parla di due squadre appaiate in vetta, il campo dice tutt'altro: sul rettangolo verde l'Inter passa in vantaggio al 29' con un rigore di Ibrahimovic, conquistato con un contropiede nato dopo aver neutralizzato uno di quei famosi schemi su calcio d'angolo della Roma spallettiana .

La Roma, in dieci, riesce anche a trovare il pareggio, con un riflesso d'orgoglio di Perrotta, ma a suggellare il match ci pensano i sostituti mandati in campo da Mancini; il tecnico nerazzurro sostituisce addirittura Ibrahimovic ma la sua lettura manda in bambola il meccanismo spallettiano, con la Roma che sparisce definitivamente dal campo. I nuovi entrati Crespo e Cruz firmano rispettivamente l'1-2 e l'1-3, el Jardineiro colpisce anche un palo ma il definitivo poker viene calato da un colpo di testa di Cordoba su imbeccata precisa di Figo.

La corsa scudetto è ancora lunghissima ma l'Inter mostra all'Italia e al mondo intero di che pasta è fatta.