inter news

Accadde Oggi – 4 dicembre 2004, Inter-Messina 5-0: le bombe a mano dell’Imperatore Adriano

Adriano, Getty Images

Una tripletta del brasiliano stende il club siciliano. A segno anche Mihajlovic e Vieri

Daniele Najjar

Quando in attacco hai due giocatori come Vieri e Adriano beh, diciamo che hai grosse possibilità di partire già in vantaggio. L'Inter 2004-2005 è una squadra piena di talento, dal grande potenziale, una squadra che sta ponendo le basi per vincere.

La ricorrenza di oggi risale dunque al 4 dicembre di sedici anni fa. In panchina c'è Roberto Mancini, l'avversario è il Messina.

 Roberto Mancini, Sinisa Mihajlovic e Massimo Moratti, Getty Images

Dopo tre minuti i nerazzurri passano già in vantaggio con Adriano, abile a raccogliere un tiro di Favalli e a depositare in rete. Al quarto d'ora è già due a zero, con la prima punizione della serata: ancora l'Imperatore da 25 metri non calcia direttamente, ma salta l'avversario uscito dalla barriera e non lascia scampo ad Eleftheropoulos. Al 36' il brasiliano fa tripletta sugli sviluppi di un corner. Ad inizio ripresa viene espulso Toldo per fallo da ultimo uomo. Il tenore del match però non cambia. Poco dopo infatti Mihajlovic deposita in rete una punizione dal limite che coglie prima il palo e poi la schiena del portiere, prima di entrare.

I siciliani hanno l'occasione di segnare il gol della bandiera quando Collina concede un rigore ad Amoruso. L'attaccante però si fa ipnotizzare dal neo entrato Fabian Carini. A cinque minuti dal termine arriva anche la firma del solito Vieri, che batte Eleftheropoulos con un preciso rasoterra.

LE FORMAZIONI

INTER-MESSINA 5-0

Inter: 1 Toldo, 2 Cordoba, 4 J. Zanetti, 6 C. Zanetti, 7 Van der Meyde (50' 15 Carini), 10 Adriano (79' 8 Davids), 11 Mihajlovic, 16 Favalli, 19 Cambiasso, 25 Stankovic (85' 13 Zè Maria), 32 Vieri

All. Roberto Mancini

Messina: 21 Eleftheropoulos, 2 Rezaei, 5 Donati (46' 7 Gonias), 6 Aronica, 8 Zoro, 18 Amoruso, 19 Parisi (69 50 Bernardo), 20 Yanagisawa, 27 Zanchi, 30 Cucciari (60' 10 Iliev), 32 Rafael

All. Bortolo Mutti

Arbitro: Pierluigi Collina