inter news

Accadde Oggi – 26 ottobre 1994, l’Inter ribalta il Milan in Coppa Italia: Sosa ed Orlandini per approdare ai quarti

L'andata finì 2-1 per i nerazzurri grazie ai gol dello stesso Orlandini e di Beppe Bergomi

Marco Accarino

"Derby. Una parola, mille emozioni e mille ricordo. Da sempre la stracittadina di Milano è una delle partite più attese. Non solo in Italia, ma anche nel mondo: è il duello che mette contro due delle più grandi società della storia del calcio. La puntata odierna di Accadde Oggi riguarda proprio un Milan-Inter, giocato il 26 ottobre del 1994 in uno scontro valevole per gli ottavi di finale di Coppa Italia.

"L'andata, giocata 14 giorni prima, aveva visto i nerazzurri avere la meglio per 1-2: Lentini aveva portato in vantaggio il Diavolo, ma nella ripresa un rigore di Orlandini e la firma di Beppe Bergomi avevano ribaltato la situazione. Il primo match dunque andava all'Inter davanti ai 52 mila spettatori di San Siro in quella serata.

"Due settimane dopo dunque ecco il ritorno. Il Milan nutre, come sempre, grandi aspettative. Tra la rosa rossonera c'è la convinzione di poter ribaltare il risultato. La prima occasione però è sui piedi dell'interista Delvecchio, imbucato da Berti, che trova però solo l'esterno della rete. Poi l'incredibile doppia chance per il Milan: Albertini pesca Boban in area di rigore, che è lesto a stoppare e a colpire il pallone che, tuttavia, viene parato miracolosamente da Pagliuca. La traiettoria della sfera si impenna e colpisce la traversa, finendo poi sulla testa di Sordo, trovando però un'altra miracolosa parata del portiere nerazzurro. Il primo tempo si chiude sullo 0-0 con poche altre emozioni.

"Nella ripresa è Alberto Donadoni ad aprire le danze: il compagno Sordo sfrutta un cross di Simone, sistemando con la testa un appoggio per il centrocampista azzurro che beffa Pagliuca per lo 0-1. Al Milan ora manca solo un gol per poter passare il turno. Nell'inizio di secondo tempo Simone è semplicemente immarcabile: sforna diversi passaggi preziosi - non capitalizzati dai compagni - e sfiora il gol, con il solo palo a negargli la gioia personale. Gol sbagliato, gol subito. L'Inter si affida a Delvecchio in ripartenza, l'italiano serve Sosa che a tu per tu con Ielpo non sbaglia e firma l'1-1. Poco dopo è lo stesso Sosa a lavorare con estrema maestria il pallone, servendolo ad Orlandini che salta Ielpo ed appoggia nella rete sguarnita il pallone del raddoppio e della qualificazione ai quarti di finale di Coppa Italia.