GdS – Futuro Inter, prende quota l’ipotesi di un prestito-ponte: trattativa tra Suning e Bain Capital

Al momento i discorsi con BC Partners per la cessione del club sono bloccati

di Raffaele Caruso
Suning Inter

Le parole rilasciate da Zhang Jindong nei giorni scorsi in Cina, relative ad un imminente taglio di investimenti per le “attività irrilevanti” gestite, hanno fatto spaventare e non poco tutto il mondo Inter.

Zhang Inter
Zhang Jindong, Steven Zhang e Antonio Conte, Getty Images

Come riportato da La Gazzetta dello Sport,  fonti vicine al club hanno però rassicurato l’ambiente nerazzurro: nel discorso di Zhang senior non rientra l’Inter. Il figlio Steven infatti continua a lavorare con costanza per il futuro societario del club.

Le prossime settimane si preannunciano decisive, con Suning che si trova ad un bivio cruciale: cedere l’Inter o un prestito ponte da 200-250 milioni per traghettare l’Inter oltre le scadenze di marzo, superare il momento di difficoltà e restare come azionista di maggioranza.

La trattativa con Bain Capital, fondo di debito che potrebbe garantire altri denari per arrivare a fine anno, va avanti così. Quella con Bc Partners, per la cessione del club, invece è ancora bloccata a a causa della distanza di 200 milioni tra offerta (750) e richiesta (950).

LE PROBABILI FORMAZIONI DI MILAN-INTER >>>

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy