CdS – Il piano C di Suning: riportare lo scudetto a Milano e poi cedere il club

Una via di mezzo per lasciare in grande stile il club nerazzurro

di Raffaele Caruso
Zhang Inter

Anche il Corriere dello Sport questa mattina fa il punto attorno al futuro societario dell’Inter, dopo le parole rilasciate in Cina da Zhang Jindong. Nonostante fonti vicine al club abbiano specificato che l’Inter non rientra nelle “attività irrilevanti” di Suning, secondo il quotidiano romano restano molti dubbi sul futuro.

Suning Inter
Zhang Jindong e Steven Zhang, Getty Images

La trattativa in ballo per la cessione del club con BC Partners è ancora ferma ad una distanza di 200 milioni, mentre Steven Zhang è alla ricerca di un nuovo finanziamento da 200 milioni di euro per arrivare a fine stagione. Marzo però è in arrivo e si dovrà trovare una soluzione nelle prossime settimane, per far fronte alle scadenze.

Suning non è disposta però a vendere l’Inter a 750 milioni, nell’ottica cinese questo rappresenterebbe una sconfitta. Così potrebbe esserci un’altra strada da percorrere: Steven Zhang potrebbe restare presidente fino a giugno, in caso di vittoria finale lo scudetto sarebbe targato Suning e il club verrebbe ceduto a Bc Partners (che garantirebbe nell’immediato 200 milioni) tra qualche mese. I cosiddetti “earn-out” potrebbero poi far lievitare il prezzo in base al raggiungimento di obiettivi futuri e ridurre la distanza economica che oggi c’è tra domanda e offerta.

ZHANG JR NON VUOLE LASCIARE: TRATTATIVA CON BAIN CAPITAL >>>

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy