Vanheusden: “L’addio all’Inter è arrivato in un momento molto delicato, avevo bisogno della mia famiglia”

Il difensore classe ’99 di proprietà dell’Inter ha concesso un’intervista ai microfoni di Sporza

di Luca Tagliabue

Girato in prestito allo Standard Liegi nel gennaio del 2018 per recuperare la forma dopo un grave infortunio che ne aveva rallentato l’ascesa proprio quando cominciava ad affacciarsi alla prima squadra dell’Inter, il difensore classe ’99 Zinho Vanheusden si è reso protagonista in Belgio di un’ottima stagione che gli ha permesso di tornare sotto la luce dei riflettori anche nell’ambiente interista. Intervistato da Sporza, ha raccontato il momento delicato dell’infortunio e l’inizio dell’esperienza allo Standard:

IL DEBUTTO ALLO STANDARD“Mi ero allenato con il gruppo solo per due settimane. Ero appena tornato da un grave infortunio al ginocchio, ma visto che c’erano alcuni giocatori non disponibili ho avuto subito la possibilità di giocare una partita dei play-off. È stato grandioso.”

I COMPLIMENTI DI DEGRISE E VANDEMBEPT“Mi hanno fatto molto piacere, perché sono molto apprezzati nel calcio belga. Io però penso a continuare a lavorare, il lavoro paga e devo continuare come sto facendo”.

L’INFORTUNIO“L’infortunio che ho sofferto era molto grave, mi allenavo sempre con la prima squadra dell’Inter ed andavo anche in panchina. E’ dura attraversare un momento così delicato, avevo bisogno della mia famiglia ed è per questo che ho deciso di andare allo Standard Liegi”.

CM.com – Ajax, Van de Beek ha stregato l’Inter: l’agente conferma, costa 50 milioni

Tutte le news sull’Inter in tempo reale: iscriviti al canale Telegram di PassioneInter.com

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy