Verso Inter-Juve, l’allenamento suggerisce la formazione: Borja davanti a Brozovic, ecco chi tra Lautaro e Icardi

La seconda seduta settimanale ad Appiano Gentile è stata incentrata su diverse prove tattiche

di Paolo Messina

L‘Inter è chiamata ad una grande prestazione nel derby d’Italia di sabato sera per allungare sulle inseguitrici per la Champions, ritornare alla vittoria e togliersi la soddisfazione di aver battuto i campioni in carica della Juventus. Più facile a dirsi che a farsi, ovviamente, ma i nerazzurri hanno tutte le carte in regola per raggiungere l’obiettivo, soprattutto se si pensa che Chiellini e compagni si presenteranno al Meazza senza l’ambizione di dover superare gli avversari a tutti i costi, considerando i traguardi già raggiunti. Un errore da non commettere, però, sarebbe quello di sottovalutare i bianconeri.

Passando alle questioni tattiche, l’allenamento odierno svolto dai nerazzurri ci permette di estrapolare diverse conclusioni sulla possibile formazione di Spalletti. Brozovic ha lavorato con il gruppo e dovrebbe rientrare senza problemi per la partita contro la Juventus. Nelle esercitazioni tattiche di questa mattina, il croato non è stato utilizzato da titolare. Al suo posto presente Borja Valero. Con la pettorina, quindi dalla parte di chi dovrebbe scendere in campo dal primo minuto, era presente anche Lautaro Martinez. Ciò lascia intendere che per Icardi si prospetta la panchina in un match che nel recente passato l’ha visto protagonista, grazie agli otto gol complessivi segnati alla Juve. Potrebbe essere stata provata, inoltre, la difesa a 3 considerando che D’Ambrosio ha alternato l’utilizzo della casacca.

Riassumendo le varie indicazioni, si va verso il 4-2-3-1 con: Handanovic; D’Ambrosio, Skriniar, de Vrij, Asamoah; Borja Valero, Vecino; Politano, Nainggolan, Perisic; Lautaro Martinez. Ci sono, però, altri giorni per provare nuove soluzioni tattiche e non è escluso che i piani di Spalletti possano cambiare in corso d’opera.

Mourinho a Dazn: “L’Inter è una famiglia. A Siena lo scudetto più difficile della mia carriera. Vi racconto da dove è nato il “pirla””

Tutte le news sull’Inter in tempo reale: iscriviti al canale Telegram di PassioneInter.com

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy