Passioneinter.com
I migliori video scelti dal nostro canale

INTER-SHERIFF

Verso Inter-Sheriff: mattinata decisiva per gli ultimi dubbi di Inzaghi

Diversi ballottaggi ancora da sciogliere

Pietro Magnani

Inter-Sheriff, gara già praticamente da dentro o fuori per i nerazzurri, è ormai alle porte. Questa sera alle 21 a San Siro i nerazzurri di Simone Inzaghi si giocheranno non solo le sorti del proprio destino europeo, ma addirittura buona parte della stagione. Le conseguenze di un eventuale uscita anticipata dalla Champions infatti, l'ennesima, potrebbero essere molto pesanti, sia dal punto di vista sportivo che economico.

Un eventuale passaggio del turno garantirebbe infatti, oltre ad una considerevole molla psicologica, ben 20 milioni di euro, cifra che poi la società reinvestirebbe sul mercato per aggiungere i 2 elementi chiesti dal tecnico. In caso di mancati ottavi di finale, sia il potere economico che la necessità di ampliare la rosa, verrebbero meno agli occhi di Suning.

 Simone Inzaghi (@Getty Images)

Ecco perché in campo scenderà la formazione tipo per non rischiare, con qualche possibile variante obbligata. Secondo La Gazzetta dello Sport è questa l'idea di Simone Inzaghi per la sfida di Champions League di questa sera contro la mina vagante Sheriff. Gli unici veri dubbi per il tecnico sono a centrocampo. A destra consueto ballottaggio Dumfries-Darmian, con il secondo, bravo anche contro la Lazio, favorito. Al fianco di Barella e Brozovic, acciaccato ma che non sembra destare preoccupazioni, dovrebbe esserci molto probabilmente uno tra Vidal e Vecino, con il cileno favorito anche per l'esperienza in campo europeo. Calhanoglu partirà probabilmente dalla panchina visto che ieri sentiva ancora fastidio alla caviglia contusa in Nazionale. Nel caso il turco dovesse effettivamente accomodarsi in panchina, allora probabilmente a sinistra partirebbe ancora titolare Dimarco, così da avere comunque una risorsa importante sui calci piazzati in campo. Da vedere però se al posto di Bastoni nei 3 dietro o come esterno a tutta fascia al posto di Perisic.

Secondo Corriere dello Sport poi non va sottovalutata la candidatura di Alexis Sanchez dal primo minuto al fianco di Lautaro Martinez per l'attacco: Dzeko infatti ha avuto sinora un minutaggio elevatissimo e potrebbe venir fatto rifiatare in vista della partita di campionato contro la Juventus. Un impiego del cileno servirebbe anche da "carezza" per mitigare la sua frustrazione per lo scarso impiego in campo.

Gli ultimi dubbi del tecnico verranno comunque sciolti questa mattina, quando ci sarà la rifinitura finale prima del match di questa sera. Questa per il momento la probabile formazione dell'Inter:

Handanovic; Skriniar, De Vrij, Bastoni; Darmian, Vidal, Barella, Brozovic, Dimarco; Lautaro Martinez, Dzeko.

tutte le notizie di