Ravezzani è sicuro: “Suning valuta l’addio di Conte! Contratto? Non è un problema. Ecco il sostituto”

Ravezzani è sicuro: “Suning valuta l’addio di Conte! Contratto? Non è un problema. Ecco il sostituto”

Alla base di un possibile divorzio tra le parti alcuni disguidi tra Conte e la proprietà

di Raffaele Caruso

Una clamorosa indiscrezione di mercato che riguarda il futuro di Antonio Conte. Secondo quanto riportato da Fabio Ravezzani, il tecnico nerazzurro potrebbe lasciare l’Inter al termine del campionato. Alla base della scelta alcuni disguidi con la proprietà.

Ecco il suo intervento a Radio Radio: “Avevo la notizia prima della partita, la proprietà avrebbe già deciso comunque di non proseguire con Conte già prima della partita di Verona. Alla base c’è un irrigidimento della proprietà cinese dopo alcune dichiarazioni di Conte negli ultimi mesi. Col Chelsea è finita male anche per motivi simili. Io vi riporto la notizia con la paternità di Momblano. Una notizia su cui dovremo lavorare”.

L’attacco a Conte: “Lui parla di un pacchetto Inter, ma sono arrivati 12 giocatori e ne sono andati via 8. E’ una giustificazione inaccettabile, l’Inter è stata rivoltata come un calzino. La partita spartiacque è stata l’eliminazione col Barcellona, è passato a 1,6 punti di media, non è stato ingrato di gestire quel contraccolpo. C’è stato un irrigidimento violentissimo della proprietà che non accetta di essere messa in discussione, una cosa determinante ne chiudere il rapporto”.

Il contratto e il sostituto: “Conoscendo la potenza economica di Suning non sarebbe l’ingaggio l’ostacolo alla fine del rapporto. Sul mercato sono state seguite le indicazioni del tecnico, non è stata una squadra che Conte si è ritrovato. Piano B per l’Inter dopo Conte? Allegri ovviamente”.

Commenta tutte le news con i tifosi su Telegram: ci sono già più di 2.000 interisti!

LIVE Calciomercato Inter – Skriniar in discussione, Kumbulla incanta. Candreva verso la conferma

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy