Tottenham: esonerato Pochettino, Mourinho tra i favoriti per la panchina

Tottenham: esonerato Pochettino, Mourinho tra i favoriti per la panchina

Il portoghese in cima alla lista dei successori dell’argentino, esonerato nonostante la finale di Champions dello scorso maggio

di Giuseppe Coppola

Colpo di scena in Premier League: Mauricio Pochettino non è più l’allenatore del Tottenham. Il club londinese ha scelto di interrompere il rapporto che legava gli Spurs al tecnico argentino, finalista di Champions League lo scorso maggio. 14 punti in 12 giornate ed il 14esimo posto in campionato si sono rivelati fatali per il manager classe 1972, reduce dal pareggio in campionato contro lo Sheffield.

“Non volevamo fare questo cambio e non è una decisione che il consiglio direttivo ha preso alla leggera. I risultati nazionali della fine della scorsa stagione e dell’inizio di questa però sono stati estremamente deludenti”: queste le parole – riportate da Sky Sport – del presidente del Tottenham Daniel Levy, già a caccia del sostituto di Pochettino. Il toto nomi sul prossimo allenatore degli Spurs impazza già da diverse ore ed il profilo più chiacchierato resta senza dubbio quello di Josè Mourinho. Lo Special One è pronto a tornare in corsa ad alti livelli e, attualmente, la situazione in terra londinese rappresenta la realtà ideale per festeggiare la sua prossima avventura in panchina.

Nelle prossime ore i vertici del Tottenham comunicheranno il successore di Pochettino, tra i fautori della storica cavalcata degli Spurs fino alla finale di Champions League, persa contro il Liverpool solo pochi mesi fa.

Sfida la redazione di PassioneInter.com su Magic: crea la tua fanta squadra con i tuoi campioni preferiti e diventa il migliore fantacalcista d’Italia solo con La Gazzetta dello Sport.

Commenta tutte le news con i tifosi su Telegram: ci sono già più di 2.000 interisti!

Mercato, si muove il ‘re dei parametri zero’: Marotta ne ha già puntati cinque. E che nomi!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy