22 dicembre 1997, Ronaldo Pallone d’Oro. Le magie, gli infortuni e il tradimento: la carriera del Fenomeno in 10 tappe

22 dicembre 1997, Ronaldo Pallone d’Oro. Le magie, gli infortuni e il tradimento: la carriera del Fenomeno in 10 tappe

Una carriera trascorsa sulle montagne russe, un continuo sali scendi, che rimane però fantastica e meravigliosa da raccontare

di Raffaele Caruso

ronaldo pallone d'oro

20 giugno 1997, un giorno indimenticabile per tutti i tifosi nerazzurri. Arriva l’annuncio: Ronaldo è un nuovo giocatore dell’Inter. Il presidente Moratti lo strappa al Barcellona, pagando la clausola rescissoria di 48 miliardi (più un ulteriore indennizzo di circa 3 miliardi stabilito dalla FIFA) e mandando in delirio gli interisti. Luis Nazario de Lima, per tutti Ronaldo, con le sue prodezze andò oltre ogni immaginazione. A far innamorare del calcio e dell’Inter molti bambini fu proprio questo ragazzo brasiliano. Una carriera di alti e bassi, costellata di vittorie ma anche di brutti infortuni che però non hanno impedito al Fenomeno di imporsi nella storia del calcio.

Esattamente 20 anni fa, il 22 dicembre 1997, Ronaldo vinceva il suo primo Pallone d’Oro che festeggerà con tanto di bacio in campo a pochi istanti dall’inizio di Inter-Juventus, partita decisa da un suo assist per Djorkaeff. Partendo proprio da questo ricordo, ripercorriamo la carriera del Fenomeno in 10 punti chiave.

L’INTER RICORDA IL RITORNO AL GOL DI RONALDO

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. califfo6_708 - 2 anni fa

    il solo fenomeno…nessuno come lui nel suo ruolo…un’artista

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy